Cronaca

Migranti, Zaia esausto e furioso: ‘Aiutiamoli a casa loro’

Troppi migranti in Veneto: Zaia esorta ad aiutarli in AfricaIl governatore del Veneto, Luca Zaia, è stanco e adirato per i continui sbarchi di migranti in Italia. Secondo Zaia non si può far entrare l’Africa nel Bel Paese. Ovviamente non c’entra. E non è questione di opposizione al Governo ma di tutela della sicurezza e dell’incolumità degli italiani. Nessuno, per Zaia, è al corrente dei costi sociali dei flussi migratori. Sono inquantificabili. La ricetta, dunque, è quella dell’assistenza a casa loro. Il governatore del Veneto è esausto perché nella regione che amministra risiedono veramente tanti profughi: ‘Ci sono 517.000 immigrati regolari, l’11% della popolazione. Siamo una delle 3 regioni con più immigrati di tutta Italia’. Zaia non attacca l’attuale Governo e non fa della problematica dei flussi migratori una questione politica. Il problema l’aveva evidenziato anche quando il premier era Berlusconi. Nessuno, negli anni, è mai riuscito a risolverlo.

Migranti muscolosi con lo smartphone

In Italia non arrivano solo bimbi affamati che fuggono da guerre e carestie. Zaia dice che spesso vede migranti muscolosi, appoggiati ai muri mentre parlano al telefono. In 8 casi su 10, per il governatore del Veneto, non si sa chi sono i migranti che arrivano nei paesi italiani e ciò rappresenta una grave minaccia per la sicurezza degli italiani: ‘Nel mio Veneto, 30 anni fa il marocchino che bussava alla porta trovava un pezzo di pane; adesso non gli aprono proprio la porta’. Adesso è finita: il modo migliore per risolvere la problematica del boom di migranti in Italia è creare centri di accoglienza nel Nord Africa. ‘Anche Matteo Renzi ha detto aiutiamoli a casa loro’, chiosa Zaia.

Non è al prima volta che Luca Zaia lancia l’allarme migranti in Veneto. La regione è praticamente assediata dai profughi. Lo scorso maggio il governatore aveva detto che con tale ritmo il numero di migranti, in Italia, arriverà a circa un milione nel giro di 5 anni; poi aveva ribadito che il Veneto è una delle regioni più accoglienti, altro che razzista.

Ma quale Europa?

La paura di Zaia sono gli immigrati clandestini, non i profughi. Zaia teme chi arriva in Italia e delinque, non certamente i bimbi e le persone indifese. Un pensiero sull’Europa: ‘Ma quale Europa? Quella che ci dà pacche sulle spalle affermando che ne stiamo salvando l’onore e contemporaneamente ci deride?’.

Secondo dati diffusi dal Viminale lo scorso luglio, nel 2017 sono sbarcati in Italia oltre 90.000 migranti: +5,7% rispetto allo stesso periodo del 2016. La Regione che ospita più migranti e la Lombardia, seguita da Lazio, Campania, Emilia Romagna e Veneto.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.