Cronaca

Militante CasaPound aggredito a Livorno: rischia di perdere la vista

livorno-militante-casapound-picchiatoUn militante di CasaPound stava camminando insieme alla compagna, a Livorno, ed è stato assalito barbaramente. Adesso rischia di perdere un occhio. Il raid sarebbe stato eseguito da 4 persone col volto coperto e armate di bastoni. L’episodio è accaduto in Piazza Garibaldi, proprio dove qualche giorno fa era stata offesa ed aggredita Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.

Il comunicato di CasaPound

CasaPound, mediante un comunicato, ha dichiarato che il simpatizzante stava passeggiando con la fidanzata, tra l’altro incinta, ed aveva deciso di riattaccare un manifesto dell’organizzazione di estrema destra, che qualcuno aveva strappato. In quel momento sono apparsi i quattro incappucciati che, senza tentennare, hanno preso a bastonate il giovane militante.

L’aggredito è stato trasportato all’ospedale in codice rosso. Corre il rischio di perdere la vista da un occhio. Simone Di Stefano, segretario nazionale di CasaPound Italia, ha scritto nella nota diramata nelle ultime ore che ‘è incredibile quello che sta accadendo in Italia. Mentre le più alte cariche dello Stato vanno manifestando e lanciano allarmi sul sedicente pericolo fascista, gli antifascisti lanciano cacce all’uomo, rivendicano con orgoglio brutali pestaggi, aggrediscono e insultano le forze dell’ordine nella totale impunità. Al nostro militante gravemente ferito, va la più totale solidarietà e vicinanza del movimento’.

Minniti non avrebbe detto nulla

Il segretario nazionale di CasaPound si è rivolto al ministro dell’Interno Minniti, esortandolo a fare il possibile per evitare altri sgradevoli episodi di violenze e aggressione. Attualmente le forze dell’ordine stanno svolgendo le indagini per risalire agli aggressori. Verranno visionati i filmati ripresi dalle telecamere di videorveglianza poste nei pressi di Piazza Garibaldi.

Secondo Di Stefano, Minniti non avrebbe detto nulla sulle minacce di chi ‘ha promesso di mettere a ferro e fuoco Roma per impedirci di parlare al Pantheon’. Il militante di CasaPound aggredito a Livorno, 37 anni, è stato dimesso dal locale nosocomio con 30 giorni di prognosi. Ha rimediato la frattura del naso e varie lesioni maxillo-facciali. La compagna incinta non è rimasta ferita ma ha provato molta paura.

Elezioni 2018: colpaccio CasaPound?

In base agli ultimi sondaggi, CasaPound sta incassando molti consensi e, pian piano, si avvicina alla soglia di sbarramento del 3%. Ciò terrorizza molte persone. Il movimento apertamente fascista potrebbe dunque entrare in Parlamento, come a suo tempo fece il M5S. CasaPound è un movimento di estrema destra a cui stanno strizzando l’occhio molte persone in Italia. E’ innegabile.

Leggendo qua e là sui social si scopre che molti elettori grillini si sono avvicinati a CasaPound perché il M5S avrebbe perso lo smalto, avrebbe accantonato progetti importanti grazie ai quali aveva trionfato. Insomma, molti pentastellati delusi sono diventati militanti o simpatizzanti del movimento di estrema destra.

CasaPound fa paura a destra e sinistra. La destra (Salvini, Berlusconi e Meloni) teme di perdere molti consensi e gli episodi come quello avvenuto ieri a Livorno non fanno altro che incrementare paradossalmente la popolarità di CasaPound.

Mentre destra e sinistra valutano il modo per fronteggiare l’avanzata del movimento fondato da Gianluca Iannone, sempre più italiani non si vergognano di dire che alle prossime elezioni voteranno CasaPound. Vedremo.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.