Modena: salva cane e viene travolta sulla Tangenziale

By | 27 marzo 2016

Manuela Messori salva cane e viene investitaPerdere la vita per salvare il proprio amico a quattro zampe. Una 30enne, Manuela Messori, è stata travolta sulla Tangenziale Pasternak, a Modena, mentre cercava di riprendere il suo cane, fuggito di casa

 

Impatto violentissimo

Il dramma è avvenuto ieri, dopo le 13, sulla trafficata Tangenziale modenese. La Messori è stata investita da una vettura, che non è riuscita ad evitarla, ed è spirata poco dopo il trasporto all’ospedale. Alla guida dell’auto c’era un 35enne, che si è trovato la donna di fronte. L’incidente si è verificato nelle vicinanze dell’uscita 14. La 30enne si era spinta fino al centro della carreggiata per prendere il suo amico a quattro zampe, non pensando che la sua azione le sarebbe costata la vita. Il guidatore della Megane Coupé non è riuscito a schivare la Messori: l’impatto è stato violentissimo.

Cane adottato poco prima dello schianto

loading...

Manuela aveva adottato il cane poco prima della tragedia. La donna si era recata al canile intercomunale per scegliere un animale che avrebbe potuto rallegrare le sue giornate. Una volta portato a casa, però, il cane è fuggito. La 30enne abitava non molto lontano dalla Tangenziale. Sul posto sono subito arrivate un’ambulanza e un’auto medica del 118. Dopo le cure preliminari, la Messori è stata portata all’ospedale di Baggiovara, dove le cure del Trauma team non sono state provvidenziali. Manuela è morta per salvare il suo cane. Un gesto d’amore che si è trasformato in dramma.

Episodio simile al dramma di Ascoli

Solo una settimana fa, ad Ascoli Piceno, un 28enne ha perso la vita durante un’escursione per salvare il suo cane, finito in un burrone. Il giovane, nel tentativo di recuperare il suo amico a quattro zampe, è finito anche lui nel canalone ed è morto. A recuperare le salme del 28enne e dell’animale ci hanno pensato gli uomini del Soccorso alpino e i vigili del fuoco. La vittima era originaria di Macerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *