Delitto di Molassana, Vincenzo Morso si costituisce

By | 2 ottobre 2016

Stamane si è costituito ai poliziotti del commissariato di Chiavari Vincenzo Morso. L’uomo era ricercato dello scorso 17 settembre 2016. Secondo gli inquirenti, Vincenzo, ‘Enzo’, Morso sarebbe responsabile assieme al figlio Guido della morte di Davide Di Maria.

Vincenzo Morso era ricercato dalla Polizia dopo l’omicidio di Davide Di Maria. Guido Morso, figlio di Vincenzo, avrebbe ucciso il 28enne Di Maria per un debito legato al narcotraffico. Davide Di Maria è stato ucciso in un appartamento di Molassana (Genova). Guido Morso si era consegnato alla Polizia, dicendo di essere l’esecutore materiale del delitto. Il padre Vincenzo, però, gli avrebbe fornito l’arma.

Vincenzo Morso: “Non ce la facevo più a nascondermi”

A questo punto, Vincenzo Morso dovrà rispondere solamente di porto abusivo d’armi. Vincenzo avrebbe detto ai poliziotti: “Non ce la facevo più a nascondermi.

Il figlio di Guido Morso è originario di Gela ed ha diversi precedenti penali per reati vari e associazione di stampo mafioso. Vincenzo ha anche rivelato di essere giunto all’appartamento di Molassana con un pistola semiautomatica Bernardelli 7.65.

Davide Di Maria è stato accoltellato

Di Maria ed altre 2 persone avevano un debito di droga con Guido Morso e volevano aggredirlo in quell’appartamento. Alla fine, ad avere la peggio, è stato Di Maria, che è stato accoltellato nel corso di una grave colluttazione. Davide sarebbe stato ucciso con una coltellata al torace, non con un colpo di pistola, come si riteneva inizialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.