Morire per overdose di farmaci: Tamara aveva un forte mal di stomaco

By | 3 novembre 2017

UK, infermiera morta per abuso di farmaciSi può morire anche con l’abuso di farmaci. Tamara McCorkindale, una 20enne inglese, accusava da diversi anni, forti dolori allo stomaco. Si era fatta visitare dai medici ma nessuno era riuscito a scoprire la causa del suo male. A Tamara erano stati prescritti tanti antidolorifici ma quando tornava a casa, dal lavoro, era spossata, senza forze. Lo scorso maggio, l’infermiera 20enne è stata trovata senza vita nella sua abitazione di Chorley. A chiamare la Polizia erano stati i genitori, che non la sentivano più da giorni. Tamara combatteva con quei lancinanti dolori allo stomaco da quando aveva 11 anni ma nessuno era stato in grado di dirle cosa avesse. Per questo motivo, ogni giorno, doveva assumere molti farmaci. Medicinali che alla fine l’hanno uccisa. Sulla morte di Tamara McCorkindale è stata aperta un’inchiesta. I giudici hanno convocato il padre e la madre dell’infermiera per sapere di più sulla sua vita. ‘Lottava contro quel dolore allo stomaco da tanti anni. A causa di quelle fitte era quasi sempre stanca ma quando si recava in ospedale e stava insieme ai bimbi, cercava di non mostrare la sua inquietudine’, ha detto la madre di Tamara ai giudici.

Antidolorifici prescritti dai medici

L’overdose di farmaci ha fatto un’altra vittima nel mondo. Tamara però non assumeva antidolorifici di sua spontanea volontà: glieli avevano prescritti per il suo forte mal di stomaco.

Poco prima di morire, la 20enne era tornata a casa dal lavoro, si era distesa sul letto ed aveva iniziato ad inviare qualche messaggio ai genitori, al fidanzato e alla sorella. Poi si era addormentata, senza svegliarsi più. ‘Prendeva troppi farmaci. C’erano tante pasticche sul suo comodino. Avremmo potuto aprire una farmacia in casa nostra con tutte quelle medicine. Tamara assumeva gli antidolorifici per lenire quel dolore allo stomaco insopportabile’, ha dichiarato la madre dell’infermiera inglese.

Il padre e la madre di Tamara non avevano più notizie della figlia e, incuriositi, si erano messi in contatto con la Polizia. Gli agenti si erano recati nella casa della 20enne, facendo la macabra scoperta. La McCorkindale era stesa sul suo letto, senza vita.

La frustrazione di Tamara

Sembra che la ragazza inglese fosse molto frustrata perché nessuno specialista riusciva a trovare un rimedio per il suo forte dolore allo stomaco. Negli ultimi anni, era stata visitata da tanti medici ma nessuno era stato in grado di fornire una diagnosi.

Perché nessuno aveva scoperto la ragione del male di Tamara? L’infermiera soffriva di qualche malattia strana, mai scoperta?

Nessuno le aveva detto che tipo di male l’affliggeva. I medici si erano limitati a prescriverle una marea di antidolorifici. Quei medici avevano prescritto la morte di Tamara. Probabilmente questa, prima di addormentarsi, lo scorso maggio, aveva assunto tanti medicinali.

I medici hanno bollato il decesso di Tamara come ‘morte accidentale’. I sanitari inglesi sostengono che la ragazza abbia assunto probabilmente una dose massiccia di antidolorifici, che si è rivelata fatale. Dopo la morte, non hanno potuto fare altro che esprimere le loro condoglianze ai parenti della McCorkindale.

Meglio fare attenzione ai farmaci e agli antidolorifici. Abusarne può costare caro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *