Animali

Morsa da ragno violino in viaggio di nozze: 13 giorni in ospedale

Ragno violino morde 32enne durante viaggio di nozze in GiamaicaUn viaggio di nozze in Giamaica poteva diventare una tragedia per la 32enne Victoria Ross. Un ragno violino lungo circa un centimetro l’aveva morsa a una gamba ed aveva rischiato di morire. La gamba della donna si era gonfiata ed aveva iniziato ad andare in necrosi. Sul web si possono osservare le foto (per stomaci forti). La 32enne di Bingley (Inghilterra) si stava rilassando con Brian, suo marito, quando aveva sentito un forte dolore alla gamba. Quell’aracnide l’aveva morsa. Immediata la corsa in ospedale, una volta arrivata in Gran Bretagna. Il medico, inizialmente, riteneva che Victoria avrebbe potuto perdere la gamba. Effettivamente, man mano che passavano le ore, l’arto si riempiva di bolle piene di pus. La Ross sembrava uno ‘zombie di The Walking Dead’. La donna aveva passato 13 giorni in ospedale, giornate di sofferenza. Alla fine è andato tutto per il meglio. Victoria si è salvata e non ha perso la gamba. ‘Mi sento molto fortunata’, ha detto recentemente la trentenne inglese.

Ragno piccolo ma molto velenoso

Il peggio è passato per la 32enne inglese morsa da un ragno violino durante la luna di miele in Giamaica ma adesso è in attesa di un intervento chirurgico. La vicenda, dunque, non si è chiusa. ‘Sono veramente fortunata di essere in vita dopo quel morso in Giamaica. Non avrei mai immaginato che un ragno così piccolo potesse arrecare danni così grandi’.

Victoria e Brian avevano pronunciato il fatidico sì lo scorso 17 giugno, in una chiesa di Bingley, davanti a 125 persone, parenti e amici; poi erano volati in Giamaica per una luna di miele di due settimane. Avevano alloggiato nel prestigioso Grand Palladium Lady Hamilton Resort & Spa, struttura che chiede 250 sterline per una notte.

La 32enne ha detto che il viaggio di nozze era stato meraviglioso e rilassante, tra piscine, mare, spiagge e bei locali. L’unico problema era stato quel ragno violino. Victoria era stata morsa proprio alla fine del soggiorno, quando stava per tornare in Inghilterra. Era nel suo letto, insieme a Brian.

Gamba piena di pustole

‘Mi sono svegliata, l’ultimo giorno della nostra incantevole luna di miele, e ho notato uno strano morso sulla mia gamba. Non ho sentito nulla di particolare finché non sono salita sull’aereo che mi stava riportando a casa’, ha raccontato Victoria.

Una volta tornata in Inghilterra, la Ross aveva iniziato a sentire molto dolore alla gamba, quindi si era recata dal suo medico. Dopo aver assunto antibiotici per 4 settimana, alla novella sposa sembrava che la problematica fosse risolta. Sbagliava. Un giorno, mentre era in ufficio, aveva iniziato ad accusare nausea, mal di testa e brividi ed era stata subito trasferita all’Airedale Hospital A&E, a Keighley. Quella gamba, pian piano, si riempiva di bolle piene di pus. Una pustola era anche scoppiata. I medici non escludevano l’amputazione dell’arto.

13 giorni traumatici quelli passati dalla 32enne inglese in ospedale. Pessimo periodo anche per il marito Brian. Alla fine l’amputazione non si è resa necessaria. Una cosa è certa: Victoria non si recherà più in posti dove ci sono ragni velenosi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.