Napoli, turista cade nel vuoto e muore dopo una notte brava

By | 28 marzo 2018

napoli-turista-lituania-morteUn turista originario della Lituania è morto a Napoli. Il cadavere dell’uomo è stato scoperto stamattina sul terrazzo di un edificio in Largo Donnaregina, nel centro storico del capoluogo campano. La tragica scoperta è stata fatta proprio dalla titolare dell’abitazione. Quando ha aperto la finestra e si è recata nel terrazzo, ha scorto il corpo esanime, per terra, in un lago di sangue. La donna ha allertato immediatamente le forze dell’ordine e gli operatori del 118.

Un tragico risveglio a Napoli

Risveglio drammatico, stamane, nel centro storico di Napoli. Una donna ha trovato il corpo esanime di un turista lituano sul suo terrazzo. Gli operatori sanitari, intervenuti con un’ambulanza della postazione Loreto, non hanno potuto fare altro che appurare la morte dell’uomo. Il personale del 118 ha comunque trasportato la salma presso il Policlinico napoletano perché, nelle prossime ore, verrà sottoposta all’esame autoptico.

Dai primi accertamenti svolti dagli uomini della Polizia e dai colleghi della Scientifica è emerso che il 31enne sarebbe caduto, dopo una notte brava a base di alcol e divertimento con gli amici, da una casa che si trova sopra il terrazzo. Il lituano, arrivato a Napoli con 4 amici, soggiornava in un B&B prospiciente il terrazzo dove è morto. I poliziotti, dopo aver sentito diversi testimoni, hanno evinto che il turista a Napoli aveva passato la sera tra feste e brindisi. I festeggiamenti erano terminati verso le 2.30 e probabilmente il 31enne aveva bevuto molte sostanze alcoliche. Non è escluso che l’uomo si sia sbilanciato, cadendo poi nel vuoto. Gli investigatori non escludono nessuna pista.

Un tonfo, poi la macabra scoperta

La proprietaria dell’appartamento ha detto di aver udito un tonfo. Incuriosita da quel rumore, è uscita ed ha trovato il corpo del turista in una pozza di sangue. I poliziotti hanno già segnalato la disgrazia al consolato onorario della Repubblica Lituana. Un altro turista che muore in Italia. Il Bel Paese è meta di moltissimi villeggianti ma non sono rare le tragedie successive a notti brave. Si beve, ci si diverte e si affievolisce la percezione del pericolo. La Campania e le città campane sono certamente tra i posti più visitati d’Italia. Il dato era stato sottolineato anche lo scorso mese nel quartiere espositivo di Fieramilanocity, la Borsa internazionale del Turismo – BIT – che viene organizzato annualmente a Milano e attira tantissimi turisti e operatori turistici.

Campania meta di tanti turisti

“Il turismo in Campania sta cambiando volto grazie a strategie condivise, coordinate e di respiro internazionale attraverso le quali la nostra Regione sta diventando sempre più una meta turistica per l’intero arco dell’anno. Con la programmazione di un sistema strutturato di eventi e la realizzazione di progetti di eccellenza come ‘Il Cammino delle Certose’, ‘I percorsi dell’anima’, la rete dei Borghi, la Francigena, l’Appia, la rete dei Musei, mettiamo in rete i grandi attrattori con i tesori nascosti, le splendide coste con le aree interne, anche attraverso il potenziamento della mobilità turistica sostenibile su ferro, su gomma e via mare. Inoltre, secondo un’indagine della Banca d’Italia sul turismo internazionale, in Campania sono aumentate le presenze dei turisti stranieri nei primi sette mesi del 2017, con una variazione in percentuale pari a +12%. I dati MIBACT, inoltre, comprovano che la Campania è al secondo posto per numero di visitatori nei musei. Dati incoraggianti che confermano che la strada intrapresa è quella giusta’, aveva detto, lo scorso febbraio, l’assessore alla promozione e sviluppo del Turismo Corrado Matera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.