Neve a Roma blocca anche ‘I fatti vostri’: l’annuncio di Magalli

By | 26 febbraio 2018

roma-neve-rai-i-fatti-vostriLa neve, dopo tanti anni, è tornata anche a Roma. Tanti disagi negli spostamenti e negli studi televisivi. Oltre al traffico veicolare è andato in tilt il palinsesto delle trasmissioni televisive Rai. A saltare, per la precisione, sono stati i programmi ‘I fatti vostri’ e Buono a sapersi’. La conduttrice di quest’ultimo programma, Elisa Isoardi, ha detto: ‘Oggi andrà in onda il meglio di #buonoasapersi, non mancate’.

Giancarlo Magalli posta foto del suo giardino innevato

Non è riuscito a raggiungere gli studi romani della Rai, a causa della neve, anche Giancarlo Magalli, conduttore de ‘I fatti vostri’. La trasmissione non è andata in onda. L’annuncio è stato dato dallo stesso presentatore mediante un post su Facebook, corredato da una foto che ritrae il suo giardino innevato. Lo staff de ‘I fatti vostri’ ha annunciato lo stop, invece, mediante la sua pagina Facebook, postando un messaggio tacitiano: “Avvisiamo tutti gli utenti che per problemi legati al maltempo, la trasmissione ‘I fatti vostri’ oggi non andrà in onda e al suo posto verrà trasmessa ‘Sereno Variabile’ e ‘Dream Hotel – Sri Lanka’. Ci scusiamo per il disagio”.

A Roma nevica e la sindaca vola in Messico

La Raggi si trova a Città del Messico per partecipare a una conferenza su donne e clima e la sua città sprofonda nella neve. Non sono mancate le critiche su come è stata gestita l’emergenza neve nella Capitale. Critiche, come sempre, arrivate dall’opposizione e dai nemici del M5S. La decisione di chiudere tutto per non fare la figuraccia di Alemanno è stata ritenuta opinabile da molti. Due fiocchi di neve e la città si blocca. Come mai? Come mai, invece, città come Milano, Torino, Berlino, Londra etc. non si bloccano?

Bus, tram e metro, a Roma, hanno fatto registrare pesanti rallentamenti. Un’odissea, oggi, per chi si è dovuto recare al lavoro. Strade innevate in centro e in periferia. Gli unici ad essere contenti sono stati i bimbi, che non sono andati a scuola. Meno contenti, invece, i genitori.

E’ strano che a Roma le linee dei tram, originariamente date per funzionanti, in realtà sono risultate quasi tutte bloccate. Atac ha reso noto che l’unica tratta funzionante è la 8. E’ normale tutto questo? E’ normale che due fiocchi di neve mandino in bambola la Capitale?

Chiusura delle scuole decisa dalla Raggi

Intanto la Protezione civile fa spallucce e sottolinea che ogni decisione è stata presa dalla sindaca Raggi: ‘In riferimento alla pre-allerta per neve sul territorio regionale che prevede la possibilità di precipitazioni nevose anche a bassa quota, si precisa che la scelta di chiusura delle scuole è di esclusiva competenza dei sindaci soprattutto in relazione alla capacità dei singoli Comuni di affrontare e gestire l’emergenza’.

Solo la Raggi sarebbe stata l’artefice della chiusura delle scuole, secondo la Protezione civile. Il Pd intanto insorge. Il dem Enzo Foschi ha scritto in una nota: ‘Un sindaco si vede nel momento dell’emergenza. Da giorni è previsto il rischio neve a Roma per questa notte, ma la Raggi ha pensato bene di partire per un convegno addirittura a Città del Messico, a oltre 10mila km di distanza e 15 ore di volo da Roma. La città potrebbe bloccarsi, e si troverebbe senza il primo cittadino a capo della macchina comunale. Certo, considerando le pessime prove della Raggi, non si tratterebbe di una perdita rilevante, anzi… Ma dà l’idea di come questi grillini concepiscono il governo: in fuga alla prima difficoltà’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.