Nicky Hayden è morto: la fidanzata Jacqueline è distrutta

By | 22 maggio 2017

Nicky Hayden è morto: la disperazione della fidanzata JacquelineIl centauro Nicky Hayden è morto dopo aver passato 5 giorni in coma a causa di un brutto incidente in bici, su una strada di Misano (Cesena). La luttuosa notizia è stata annunciata alle 17 di oggi dall’Asl romagnola. Hayden, abile ed energico motociclista americano, aveva 36 anni. Nicky non è riuscito a vincere la battaglia contro la morte ed ha gettato nello sconforto tutti i suoi amici, parenti, colleghi e la fidanzata Jacqueline, che è distrutta.

Hayden era stato investito da una Peugeot

Il centauro statunitense della Superbike Nicky Hayden era arrivato all’ospedale Bufalini di Cesena mercoledì scorso, dopo il terribile incidente. A trasportarlo era stato un elisoccorso, partito da Rimini. Le condizioni del motociclista erano apparse subito gravi al personale sanitario. Hayden si trovava insieme ad altri ciclisti su una strada di Misano Adriatico quando, all’improvviso, è stato travolto da una Peugeot 206. Attualmente il conducente della macchina è indagato ma gli investigatori stanno vagliando i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza poste nei pressi di una casa. Hayden avrebbe attraversato la strada senza badare minimamente allo stop; insomma avrebbe dovuto fermarsi. La Peugeot l’ha preso in pieno. La bici si è piegata ed è finita in un campo; il parabrezza dell’auto, invece, si è rotto.

Dopo quel brutto incidente stradale, Nicky Hayden non si era più ripreso. I medici avevano riscontrato numerosi traumi e lesioni cerebrali. Dopo cinque giorni nel reparto di Rianimazione, lo sportivo ha lasciato questo mondo. Sono stati cinque giorni di agonia sia per il centauro 36enne che per i suoi parenti e amici. La fidanzata Jacqueline è sempre stata vicino a lui, in ospedale, senza abbandonarlo mai. Adesso è scossa e avvilita. Non potrà mai dimenticare un uomo immenso, buono, generoso e talentuoso. Arrivate in Italia anche la mamma e il fratello del pilota, Rose e Tommy. Il padre è rimasto negli Stati Uniti perché ha problemi al cuore: il lungo viaggio in aereo gli sarebbe potuto costare caro.

Ultimo respiro esalato in Italia

Se n’è andato improvvisamente, in punta di piedi, il tenace e abile pilota Nicky Hayden. L’ultimo respiro della sua vita l’ha esalato in Italia, nazione in cui aveva molti amici, tra cui Denis Pazzaglini. Quest’ultimo, purtroppo, ha assistito al terribile incidente della scorsa settimana. Denis ha visto quella Peugeot falciare il caro amico americano. Poco prima della tragedia, Nicky e Denis avevano postato una foto su Instagram che li ritraeva felici e sorridenti, con outfit da ciclisti.

Una delle persone che stanno provando più dolore per la dipartita del centauro che, nel 2006, vinse il Mondiale di MotoGp è certamente Jacqueline Marin, la compagna di Nicky. Quando ha appreso la terribile notizia dell’incidente, la scorsa settimana, la ragazza ha accantonato tutti i suoi impegni ed è volata in Italia per stare al fianco del suo amore. Jacqueline è sempre rimasta al capezzale di Hayden, fino all’ultimo. La Marine è una vera celebrità su Instagram, social dove ha postato molti scatti che la ritraggono insieme ad Hayden. I due avevano molti progetti ed erano felici e affiatati. Il destino, purtroppo, è stato crudele con loro. Le speranze di una ripresa del centauro statunitense sono svanite. Addio campione! RIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.