Niente pc perché dice le parolacce: 12enne si impicca

By | 10 gennaio 2018

Per educare un bambino si devono dire tanti “no” e dare talvolta qualche punizione! Ma nessun genitore si aspetterebbe mai che se punisce il figlio 12enne con niente pc perché dice le parolacce: questi si impicca!
Perchè proprio questo purtroppo è quello che Connor Robertson, di Castle Vale, nell’area di Birmingham, ha fatto! Tutti i dettagli …

Niente pc per punizione

Dopo una banale discussione con i suoi genitori, il 12enne si è difatti impiccato in casa.
Una reazione quella del giovane, assolutamente inaspettata, come dalle parole dei genitori a “Metro”: “Gli avevamo proibito di usare il portatile perché diceva le parolacce, non pensavo che reagisse così”.
La famiglia Robertson era tornata da poco da una vacanza in Galles, ove al giovane, era stato impedito l’uso del pc perché diceva parolacce ed imprecava, come spiega la madre Jaqueline: “Avevamo passato un bel weekend. Non riesco a capire”.
A quanto pare, una volta rincasati, Connor avrebbe chiesto di nuovo alla madre di usare il pc e di fronte al suo diniego, si sarebbe recato al piano di sopra. Proprio da lì, dopo circa dieci o venti minuti, è corso allarmato il fratello di Connor, gridando che si era impiccato!
Connor Robertson era affetto da disturbo da deficit di attenzione ed iperattività.

loading...

La drammatica scoperta

I genitori pare avessero chiesto a Connor di “non esagerare” con l’uso del pc, ma lui ha trovato forse questa richiesta eccessiva ed ha voluto rispondere con forza, come racconta affranta la madre: “Era un bimbo adorabile, molto avventuroso, un burlone che amava il computer e che voleva conoscere sempre nuove cose” quindi amaramente ha concluso “ Penso che possa averlo fatto solo come un gesto coraggioso”.
Nonostante i tentativi di rianimarlo, purtroppo, Connor è morto poco dopo in ospedale.
Connor aveva cominciato la scuola secondaria lo scorso settembre ed era in terapia per il suo disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *