Cronaca

Nigeriani non vanno accolti: appello del presidente della Nigeria

presidente-della-Nigeria-esorta-a-non-accogliere-nigerianiL’appello del presidente della Repubblica federale della Nigeria, Muhammadu Buhari, fa riflettere. L’importante politico ha detto che le nazioni non dovrebbero più accogliere nigeriani. I motivi sono vari. Le persone che provengono da tale nazione, nella maggior parte dei casi, vengono ritenute delinquenti. Non bisogna stupirsi, dunque, se le prigioni di Italia, Francia, Germania ed altre nazioni sono piene di nigeriani. Purtroppo i nigeriani scappano dalla loro nazione anche per sottrarsi alla furia dei terroristi di Boko Haram e dell’esercito statale. La Nigeria è una nazione povera e piena di contraddizioni. C’è chi fugge perché non ha più fiducia nel suo Paese. Eppure in Italia e in altri Stati pochi credono che i nigeriani fuggono dalla loro nazione per lavorare.

Boom di nigeriani nelle prigioni straniere

Il presidente della Repubblica federale di Nigeria, Muhammadu Buhari, ha rivelato ai microfoni del Telegraph che i nigeriani ‘hanno reso difficile farsi accettare dagli europei e dagli americani, a causa del numero di nigeriani detenuti in carcere in tutto il mondo accusati di traffico di droga o di traffico di esseri umani. Non penso che i nigeriani abbiano qualcuno da incolpare: possono rimanere a casa loro, dove possono rendersi utili per ricostruire il Paese’.

Dal tabloid Vanguard si apprende che sono 170mila circa i nigeriani reclusi nelle carceri straniere. Senza contare le tante donne provenienti dalla Nigeria spedite sui marciapiedi a prostituirsi. In Europa le meretrici nigeriane sono oltre 10mila.

Tutto ciò è aberrante per il presidente nigeriano, che chiede aiuto alle altre nazioni per bloccare una vera e propria diaspora dallo Stato che amministra.

Non tutti hanno il permesso di soggiorno

In Europa si sono trasferiti tanti nigeriani. Non tutti però hanno il permesso di soggiorno. In Italia la maggior parte dei richiedenti asilo proviene dalla Nigeria. Non tutti, purtroppo, vengono in Europa per lavorare. C’è molta malavita nigeriana anche in Italia. Il rischio di collaborazione tra mafia autoctona e nigeriana è forte: lo sa bene anche la Direzione investigativa antimafia.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.