Eventi

“Non è la Rai” festeggia 25 anni: Mediaset Extra celebra programma con speciale di 16 ore

“Non è la Rai”, storica trasmissione sulle reti Mediaset ideata da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo, compie 25 anni e domenica prossima, su Mediaset Extra, verranno mandate in ondata moltissime puntate nell’arco di  16 ore. Quasi tutta la giornata, insomma, verrà dedicata a “Non è la Rai”, programma che ha rappresentato un ‘trampolino di lancio’ per molte soubrette e attrici.

Trasmissione che lanciò Antonella Elia

Il programma ideato da Boncompagni e dalla Ghergo diventò un vero e proprio tormentone. Ogni pomeriggio tantissimi ragazzini si incollavano alla tv per vedere Ambra Angiolini e le altre mentre si chiacchieravano, dibattevano, cantavano e ballavano. “Non è la Rai” ha esordito su Canale 5 il 9 settembre 1991; poi è passato su Italia 1. Tra le protagoniste della prima edizione c’era Antonella Elia che, nel corso di una recente intervista a “Il Giornale”, ha detto:

“Ballavamo, cantavamo, facevamo i giochi. Erano le prime canzoni per me, con grande disperazione dei maestri: ero de coccio… Emozionatissima: bisognava preparare le performance in uno, due giorni al massimo”.

Ambra Angiolini, Claudia Gerini e le altre

Una delle protagoniste indiscusse di “Non è la Rai” è stata senza dubbio Ambra Angiolini che, dopo l’avventura alla corte di Gianni Boncompagni, incise alcune canzoni, cercando di iniziare la carriera di cantante: i risultati, però, non furono così entusiasmanti. Ambra ha invece ottenuto buoni risultati, negli ultimi anni, in campo cinematografico, interpretando diversi film e serie tv. Negli anni ’90 entrare nel cast di “Non è la Rai” era il sogno di qualsiasi ragazzina, un po’ come avviene oggi con il “Grande Fratello” o “Amici”, programmi comunque diversi da quello ideato da Boncompagni. Vero è che “Non è la Rai” ha permesso a molte giovani di fare carriera nel mondo dello spettacolo, basta ricordare nomi come Claudia Gerini, Laura Freddi, Alessia Merz ed Antonella Elia. Diverse ragazze, però, hanno preferito dedicarsi ad altri progetti, non apprezzando la luce dei riflettori.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.