Nuove specie animali

By | 22 maggio 2014

Le nuove specie animali scoperte al 2014Nuove specie animali

Sebbene continuiamo a ripetere che ogni superficie del pianeta sia stata esplorata e perfettamente conosciuta e che soltanto i fondali oceanici rappresentano per l’uomo un mistero ancora insolvibile, periodicamente arrivano da tutte le parti del globo scoperte riguardanti nuove specie animali, che non smettono ancora di stupirci. E per aiutarci a far luce sugli ultimi ritrovamenti, una classifica è stata stilata recentemente che annovera le specie più interessanti in coincidenza proprio dell’anniversario della nascita di Carlo Linneo, considerato unanimemente il padre della moderna tassonomia. Questa particolare “top list” è stata selezionata su 18000 di nuove specie animali classificate lo scorso anno.

Olinguito

L’Olinguito è un piccolo mammifero, che abita gli alberi delle foreste pluviali ai piedi della catena montuosa delle Ande. Cugino minore del procione, l’Oligunto è un carnivoro il cui peso raggiunge in media i 2,5 chilogrammi. Minacciato dalla continua deforestazione, l’animale appena scoperto risulta già drammaticamente a rischio di estinzione.

Olinguito

Gambero scheletro

Della dimensione massima di 3 millimetri appena, dal corpo semitrasparente che lascia visibile una struttura dall’aspetto osseo, assai suggestiva, da cui il nome Gambero scheletro, questa minuscola specie di gambero è stata trovata in una grotta dell’isola di Santa Catalina al largo delle coste californiane.

gambero scheletro

Geco dalla coda a foglia

Si tratta di una specie davvero rara di geco, che vive unicamente, almeno finora, sui terreni rocciosi che caratterizzano la foreste pluviali che sorgono nel Melville Gamma, nell’Australia nord-occidentale. Perfettamente mimetizzato nell’ambiente che lo circonda il geco dalla coda di foglia è quasi impossibile da individuare. Ha occhi molto grandi, che gli permettono di vedere meglio durante le ore notturne, quando si dedica alla caccia stando sulle rocce o nascosto sulle cortecce degli alberi.

geco coda di foglia

Lumaca di terra a cupola

Si è scoperto che vivono nel sistema di grotte di Lukina Jama–Trojama, nella Croazia, ad un profondità di circa 980 metri, in ambienti rocciosi pieni di sabbia. Il suo aspetto è molto particolare: il guscio è praticamente trasparente e si pensa sia quasi immobile. Predilige stare sulle superfici sabbiose in prossimità di acqua corrente ed è priva di occhi, in quanto la luce non penetra nei profondi ambienti in cui vive.

lumaca di terra a cupola

 

Spiculosiphon oceana

La Spiculosiphon oceana è un’ameboide protista, che raggiungendo una lunghezza stimata intorno ai 3-5 cm, si colloca tra le più grandi amebe viventi. Quest’ameboide è stata scoperta in alcune grotte sottomarine nei mari della Spagna, che ospitano altre specie “giganti” come le spugne carnivore.

Spiculosiphon oceana

Tinkerbella nana

Prende il suo nome dalla fatina della storia di Peter Pan, questo insetto dalle dimensioni impressionanti, appena 250 micrometri. E’ possibile vederla soltanto tramite l’ausilio di potenti microscopi, fa parte di una famiglia già molto numerosa, che conta allo stato attuale circa 1400 specie. Vive ne La Selva una stazione Biologica situata in Costa Rica.

Tinkerbella nana

Phoenicis Tersicoccus

Una nuova specie di microbi, che hanno la caratteristica di trovarsi nei locali delle astronavi. Si sostiene che possano essere in grado di contaminare i pianeti visitati dalle astronavi spaziali. I campioni sono stati prelevati da luoghi molto lontani tra loro: la Guiana Francese e la Florida.

Tersicoccus phoenicis

Anemone Andrill

Vive in ambienti a bassissime temperatura, infatti è stata scoperta per caso durante una missione, chiamata appunto Andrill, di perforazioni geologiche nei ghiacciai nella zona di Ross Ice Shelf dell’Antartide. Grande circa 2,5 cm dotata di numerosi tentacoli di colore giallo pallido,l’anemone Andrill è l’unica specie di anemone conosciuta in grado di vivere tra i ghiacciai.

anemone andrill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.