Cronaca

Olbia, finestra scuola si stacca: ragazza ferita

Una 13enne ha riportato diverse lesioni superficiali a causa di una finestra che, improvvisamente, si è staccata. E’ successo ieri, 7 novembre 2016, nella scuola media Armando Diaz di Olbia. La ragazzina, che frequenta la terza media, è stata subito trasportata in ospedale.

Studentessa trasportata in ospedale

L’episodio è avvenuto successivamente alla ricreazione. Una pesante finestra è caduta all’improvviso, piombando sulla ragazza seduta. L’insegnante e i ragazzi sono rimasti allibiti. Subito sono stati chiamati gli operatori del 118. La giovane è stata trasportata in ospedale, dove è stata medicata dal personale sanitario. Le dimissioni in giornata. Solo tanta paura e qualche lieve ferita per una ragazza sarda di soli 13 anni. Poteva andare molto peggio però. I carabinieri del reparto territoriale di Olbia stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’episodio, in modo da individuare eventuali responsabili. Dopo le scosse sismiche degli ultimi tempi, nel Centro Italia, si è riaperto il dibattito sulle pessime condizioni strutturali di molte scuole italiane. Secondo recenti indagini, la maggior parte delle strutture scolastiche del Belpaese avrebbe bisogno di un restauro.

Sicurezza nelle scuole italiane: questa sconosciuta

Il X Rapporto su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici, presentato 4 anni fa da Cittadinanzattiva già metteva in evidenza le innumerevoli problematiche delle scuole italiane, come la carenza di certificazioni di sicurezza e manutenzione. Nel dossier si sottolineava, tra l’altro, che solo il 46% delle scuole italiane ha una palestra all’interno. I cortili, inoltre, sono spesso usati come parcheggi. Una situazione allarmante, che merita una lunga riflessione.

Sembra che gran parte delle scuole italiane sia interessata da lesioni sulla facciata esterna, nonché da cedimenti di intonaco nei bagni, corridoi e aule. Senza parlare di infiltrazioni, muffe e umidità nei bagni, mense, palestre e aule. Il 21% delle strutture scolastiche, in Italia, si trova in uno stato inadeguato dal punto di vista della manutenzione. Neanche il 30% delle scuole è in possesso di certificati importanti sul versante della sicurezza, come il certificato di agibilità statica e quello di agibilità igienico-sanitaria.

E’ decisamente precario, insomma, lo stato di gran parte delle scuole italiane. In molte strutture scolastiche, tra l’altro, mancano le persiane e le tapparelle. Quasi il 60% delle scuole ha finestre rotte o vecchie come, probabilmente, quelle dalla scuola media Armando Diaz di Olbia. Cittadinanzattiva ha evidenziato che, nella maggioranza delle scuole italiane, in caso di emergenza, c’è il pericolo di restare intrappolati: il sovraffollamento ne è la causa. Troppi ragazzi nelle aule, spesso in pessime condizioni. E’ dura la vita degli studenti e durissima quella degli studenti disabili. Perché? Beh, pensate che il 54% degli istituti è privo di ascensore.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.