Cronaca

Ornella Muti condannata: forfait al Teatro Verdi per cenare con Putin

Ornella Muti condannata per il forfait al Teatro VerdiGiorni duri per l’attrice Ornella Muti. Giorni fa la sua famiglia, Naike Rivelli compresa, è stata sfrattata dalla casa di Roma, alla Balduina, e ieri è arrivata la condanna per tentata truffa, inflitta dalla Corte d’Appello di Trieste. Le pena (sei mesi di reclusione e multa di 500 euro) è stata sospesa. L’attrice è stata condannata per la cancellazione delle rappresentazioni al Teatro Verdi, dovute alla cena di beneficenza con il presidente russo Vladimir Putin. In primo grado, la madre di Naike Rivelli era stata condannata a 8 mesi di reclusione e una multa di 600 euro. I giudici d’Appello adesso hanno previsto una pena più leggera per l’attrice per l’attenuazione dell’imputazione: da truffa aggravata l’imputazione è diventata tentata truffa.

Sospensione condizionale della pena

Forfait al Teatro Verdi per cenare con Putin. Un atteggiamento che è costato la condanna a Ornella Muti. La Corte d’Appello di Trieste ha anche riconosciuto 3.600 euro in favore dell’Associazione teatro Pordenone (parte civile), assistita dagli avvocati Bruno e Antonio Malattia. Brutto colpo per una delle attrici italiane più popolari e stimate in Italia e nel mondo. La sospensione condizionale della pena è stata assoggettata al pagamento in favore del Teatro Verdi di una provvisionale di 30.000 euro. Ornella Muti, sette anni fa, avrebbe dovuto esibirsi al Teatro Verde di Pordenone ma non si presentò per una presunta laringofaringite. Spettacolo cancellato. Stranamente, quella sera la Muti partecipò a una cena di beneficenza con Vladimir Putin. Come dire: meglio cenare con il presidente russo che partecipare a una pièce teatrale a Pordenone.

Ornella si sarebbe fatta rilasciare un certificato medico falso

Pur di non presenziare al Teatro Verdi, nel 2010, la Muti si fece rilasciare da un dottore un certificato medico falso. Un documento che attestava una laringofaringite. Ornella stava bene, così bene da volare in Russia e cenare nientemeno che con Vladimir Putin, a San Pietroburgo. All’epoca Putin era ancora primo ministro ma godeva già di ampi poteri. Oltre all’attrice italiana, all’evento in Russia parteciparono anche personaggi del calibro di Kevin Costner.

Momenti da dimenticare per Ornella Muti, attrice sfrattata nei giorni dalla sua casa romana. In verità quelli ad essere sfrattati sono stati i suoi familiari, tra cui la figlia Naike Rivelli e l’anziana madre. Alcune tubature dell’appartamento, tempo fa, erano scoppiate e il proprietario aveva detto agli occupanti che presto avrebbero dovuto lasciare l’immobile. Naike e i suoi familiari, però, non immaginavano che sarebbero stati trattati in un modo simile. Nei giorni scorsi sono stati invitati a lasciare l’abitazione da due poliziotti e un ufficiale giudiziario.

‘E’ stato bruttissimo, un trauma… Ora capisco cosa si provi a essere sfrattati’, ha scritto Naike, nei giorni scorsi, sul suo profilo Instagram, ricordando i brutti momenti dello sfratto. Certamente, sarà stato un brutto colpo anche per Ornella Muti. Questa, dopo lo sfratto dei familiari, ha dovuto ‘incassare’ anche il colpo della condanna. Due brutte notizie che le hanno senza dubbio rovinato l’umore. L’agente dell’attrice, riferendosi alla vicenda dello sfratto, ha riferito che Ornella non sapeva nulla dell’affitto della casa, visto che Naike ha 44 anni, quindi in grado di sapersi gestire gli affari in maniera autonoma. La Muti, a quanto pare, non viveva in quella casa.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.