Ospedale americano caccia paziente: 22enne in vestaglia al gelo

By | 13 gennaio 2018

Cacciata dall'ospedale perché poveraSe non hai soldi, negli Usa, non puoi curarti. Chi non può permettersi di pagare l’assicurazione sanitaria rischia di essere cacciato dagli ospedali. Stanno suscitando scalpore in tutto il mondo le immagini di una 22enne in vestaglia che vaga per le strade di Baltimora (Usa). La donna è stata letteralmente cacciata dall’ospedale perché non aveva pagato l’assicurazione sanitaria. I medici e gli infermieri, cinici e insensibili, l’hanno lasciata al freddo. Le foto e il video che ritraggono la paziente che cammina, in vestaglia, senza una meta precisa. Indossa solo una vestaglia. Le temperature, a Baltimora, in questi giorni sono state molto rigide.

Lo stupore di uno psicoterapeuta

Il video che mostra la giovane afroamericana cacciata dall’University of Maryland Medical Center è stato ripreso da uno psicoterapeuta, che ha detto: ‘Non credevo ai miei occhi. Non avevo altra scelta che dare una voce a questa giovane’.

Della paziente allontanata coattivamente dal nosocomio statunitense non si sa molto. E’ certo, comunque, che ha disturbi psichici.

Il CEO dell’ospedale di Baltimora ha chiesto scusa per l’increscioso episodio, parlando di inconveniente isolato.

Ospedale riconosce l’errore

‘Ci assumiamo la piena responsabilità per questo fallimento’, ha affermato il dottor Mohan Suntha.

Il caso ha riaperto il dibattito sull’assistenza sanitaria negata, negli Usa, a chi non ha soldi. La disciplina, da sempre al centro di ampie discussioni, è contenuta in una legge del 1986.

Quattro anni fa, i medici del Good Samaritan Hospital avevano cacciato un clochard, dopo avergli medicato il piede. Anche tale caso portò il nosocomio sulla graticola mediatica. La storia si concluse con un risarcimento di 450.000 dollari corrisposto al senzatetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *