Pallonata al petto lo uccide: Keelan MacKnight stava in porta

By | 29 novembre 2017

Morire per una pallonata al petto.  Il 15enne inglese Keelan MacKnight ha perso la vita durante una partita di calcio con i suoi compagni. Fatale per lui è stato un colpo violento al petto. Keelan stava in porta, faceva il portiere, e dava il massimo per non far entrare palloni in rete. Purtroppo, una pallonata al centro del petto lo ha stroncato. I medici hanno detto che il 15enne è stato colpito sotto le costole, in una zona delicata. Keelan è morto per una commozione cerebrale, un fenomeno medico abbastanza raro.

Colpito al centro del petto

In passato, altri ragazzi sono morti come il giovane Keelan, specialmente negli usa, durante partite di hockey e baseball. Storie di ragazzi colpiti al petto con le pesanti mazze.

‘Keelan si era messo in porta. Ha cercato di parare la palla, che lo ha colpito al centro del petto’, ha riferito un amico del 15enne, William Freeman.

Dopo quel colpo, MacKnight si era accasciato, sembrava che gli mancasse il fiato. William ha detto che l’amico era pallido: ‘Sapevo che qualcosa non stesse andando bene perché la sua faccia era diventata pallida e blu’.

Keelan aiutato dall’amico e da Peter Brady

William ha subito chiamato un’ambulanza e in attesa dell’arrivo del personale sanitario ha cercato di aiutare l’amico. Accorso in aiuto del 15enne anche Peter Brady, uomo che stava giocando nel parco col figlioletto di 2 anni. Peter si era insospettito, dopo aver udito un certo trambusto provenire dal campo di calcio.

Il 15enne è stato trasportato in due ospedali diversi ma i tentativi dei medici sono risultati vani. Keelan è morto il giorno successivo.

Il cuore del 15enne era sano

La dottoressa Lucie Winter, patologa che ha eseguito l’esame autoptico sul corpo di MacKnight, ha spiegato che il fenomeno medico che ha stroncato il ragazzino ha quasi sempre portato alla morte. I medici inglesi, dunque, non devono rammaricarsi.

La Winter, insieme alla collega Mary Sheppard, ha constatato che il cuore del 15enne era sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *