Curiosità

Palma di Maiorca vieta affitto delle case ai turisti, residenti felici

Palma di Maiorca, stop all'affitto delle case ai turistiIl turismo di massa crea problemi all’ambiente e ai residenti. Palma di Maiorca corre ai ripari adottando provvedimenti che avranno un forte impatto sul turismo. L’amministrazione comunale di Palma di Maiorca, ‘perla’ delle Baleari e tra le più importanti mete turistiche al mondo, ha reso noto che vuole proibire, tra qualche mese, ai proprietari di appartamenti in abitazioni plurifamiliari di affittarle ai turisti. Gli abitanti sono stanchi delle ‘ondate’ di turisti e la Giunta Ps-Podemos ha voluto accogliere le loro richiesta. E’ la prima volta che in Spagna viene adottata una misura del genere.

Proteste contro i turisti anche a Madrid e Barcellona

Il sindaco di Palma di Maiorca, Antoni Noguera, è certo che il provvedimento ‘farà tendenza’. Il turismo fa bene alle casse della località iberica ma mette a dura prova i nervi dei residenti, costretti, specialmente in estate, a tollerare le ‘irruzioni’ di migliaia e migliaia di turisti. Negli ultimi anni, si sono lamentati anche gli abitanti di Madrid e Barcellona.

I disagi, a Palma di Maiorca, avrebbero raggiunto un livello intollerabile. Ecco allora che l’amministrazione comunale ha voluto porre un freno. Lo scopo è migliorare la vita dei residenti. A partire da luglio non si potranno più affittare gli appartamenti ai turisti in assenza di una licenza. Sembra che affittare immobili senza licenza sia diventata una tendenza a Palma di Maiorca. Un trend sostenuto anche dalla moltiplicazione di app e siti di viaggi.

Boom di appartamenti affittati ai turisti

A non gradire la novità introdotta a Palma di Maiorca sono le associazioni delle piccole e medie imprese, secondo cui la misura si ripercuoterà negativamente su tante famiglie. L’amministrazione di Palma di Maiorca ha menzionato una relazione secondo cui, tra il 2015 e il 2017, si è registrato un aumento del 50% degli appartamenti affittati ai turisti.

El Pais ha scritto che, delle oltre 11mila abitazioni che vengono messe a disposizione dei turisti, solo 645 sono provvisti della licenza. I residenti inoltre protestano per la difficile convivenza con i turisti che, soprattutto in estate, invadono la splendida isola delle Baleari. Il primo cittadino di Palma ha dichiarato che la misura è stata presa ‘nell’interesse generale, la nostra è una città determinata e coraggiosa’.

Antoni Noguera è certo che la decisione presa a Palma spingerà altre città ad adottare misure simili per arginare le ‘invasioni’ dei turisti. La persone che hanno visitato la Spagna, l’anno scorso, sono state 82 milioni. Un vero record. Le location più gettonate sono Formentera, Ibiza, Maiorca, Minorca, la Catalogna e le Baleari.

Molti attivisti di Palma di Maiorca, in passato, hanno contestato l’inerzia dell’amministrazione nei confronti del turismo ‘selvaggio’. Alla fine il sindaco ha accolto le richieste.

Il gap tra i canoni di locazione

Marc Morell, componente di Ciutat per a qui l’habita e docente dell’Universidad de Las Islas Baleares, ha analizzato in modo approfondito i cambiamenti nel tessuto sociale e la riqualificazione della zona, deducendo che il grattacapo maggiore è la differenza tra i canoni di locazione: ‘Il gap si crea dalla differenza tra quello che gli inquilini possono permettersi e ciò che i proprietari pensano di poter imporre… Sebbene sia in forte aumento il prezzo che la gente è sempre più disposta a pagare, le cifre che i proprietari riescono a guadagnare sono aumentate a dismisura’.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.