I pannolini Pampers fanno male?

By | 25 ottobre 2016

I pannolini Pampers conterrebbero sostanze cancerose. Lo ha reso noto la Santé Environnement France, che ha riportato uno studio pubblicato recentemente sia dall’Huffington Post che Le Parisien.

Derivati del petrolio nei pannolini Pampers

Il SEF ha rivelato che nei pannolini Pampers vi sarebbero derivati del petrolio considerati cancerogeni dall’Ue.  Tra i composti finiti sotto la lente d’ingrandimento ci sono il crisene e il benzo antracene, solitamente sfruttati per rendere i pannolini più confortevoli. L’unica nota positiva è che la quantità di tali sostanze non è eccessiva, ovvero al di sotto della soglia indicata dall’Ue. Questo, però, non basta a Ludivine Ferrer, direttrice dell’Asef. Sebbene la quantità di tali composti sia inferiore al limite imposto dalla legge, non è bene che vengano a contatto con le parti intime dei neonati.

La Ferrer ha detto che è moralmente inaccettabile introdurre composti cancerosi nei pannolini, anche perché le imprese non sono obbligate ad usarli. Non è la prima volta che i pannolini Pampers finiscono nell’occhio del ciclone. Ricordiamo che negli Usa sono stati protagonisti di 2 cause. Numerosi genitori, infatti, avevano notato che i pannolini Pampers Dry Max avevano causato gravi esantemi ai piccoli, equiparabili a bruciature chimiche. E’ stata creata anche una pagina Facebook con cui è stato chiesto alla Pampers di tornare a produrre i pannolini di una volta.

Pampers si è sempre difesa

Ovviamente Pampers, mediante l’azienda Procter & Gamble, ha fatto sapere che i suoi prodotti non causano ustioni chimiche né tantomeno irritazioni di qualsiasi tipo.

Dopo essere stata in giudizio, Pampers ha sottolineato che pediatri e dermatologi hanno dimostrato con i loro studi che i suoi pannolini sono sicuri.

In realtà, sono stati condotti anche diversi studi da cui è emersa la pericolosità dei pannolini Pampers. Da una ricerca, ad esempio, è emerso che i prodotti Pampers conterrebbero la diossina, una nota sostanza cancerogena. Non solo. Molti pannolini sono profumati ma contengono ftalati, sostanze che provocano squilibri del sistema endocrino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.