Paolo Rossi compie 60 anni: calciatore semplice

By | 23 settembre 2016

Paolo Rossi, ex calciatore italiano, compie 60 anni. Pablito ha lasciato il mondo del calcio giocato 30 anni fa. Aveva solo 30 anni ed avrebbe potuto giocare ancora. Oggi ci sono bomber (vedi Higuan) che esplodono proprio a tale età. Erano altri tempi.

Soddisfazioni con il Vicenza, la Juve e la Nazionale

Rossi ha vinto tanto con la Juventus e con la Nazionale. Con la casacca bianconera Pablito ha vinto, tra l’altro, 2 scudetti; con la Nazionale, invece, è arrivato sul tetto del mondo: ha vinto il Mondiale spagnolo, quello dell’82. Pablito è diventato una leggenda del calcio di ieri e di oggi ma nonostante la popolarità conduce una vita semplice; del resto la frugalità è parte del suo Dna. Paolo trascorre le giornate insieme a sua moglie e alle sue figlie, sulle colline del Chianti. Un meritato riposo per chi ha dato tanto in campo ed ha dato lustro all’Italia. Non dimenticheremo mai Paolo con la Coppa del Mondo in mano: un ricordo indelebile. Certo, quello dell’82 era un altro calcio, i giocatori non erano ‘divinizzati’ come oggi.

Il Vicenza fu la squadra in cui Paolo Rossi debuttò. Pablito si distinse subito in tale club, segnò molto e incassò la convocazione in Nazionale. Vicenza, ancora oggi, è nel cuore di Paolo. Nel corso di un’intervista l’ex calciatore ha confessato che vorrebbe tanto rivedere il Vicenza in serie A. Chissà?

Il Pallone d’Oro

Un uomo importantissimo nella carriera di Paolo Rossi fu un certo Enzo Bearzot, il ct della Nazionale. Enzo, nonostante Paolo non fosse in forma, credette in lui e lo portò in Spagna. La scelta fu azzeccata. Rossi stupì tutti con le sue giocate, con il suo estro e una velocità eccezionale. L’Italia vinse il Mundial demolendo la Germania Ovest. Quell’anno Paolo vinse anche il Pallone d’Oro, riconoscimento ovviamente meritato.

Pablito non ha mai cercato la popolarità, non gli sono mai piaciuti i riflettori. Dopo il grande successo si è ritirato a vita privata. Ogni tanto commenta in tv qualche partita. Il calcio, nonostante gioie e dolori, lo attrae sempre, anche a 60 anni.

Tanti auguri Paolo! Grazie di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.