Cronaca

Parigi Attentato News: due italiani di Senigallia feriti negli scontri a fuoco, le testimonianze dei connazionali: “Parigi non e’ più Parigi!”

11988743_10205269320832387_8755380767640139292_nUn bilancio che si fa sempre più drammatico, di ora in ora, e tra i feriti anche due connazionali, di Senigallia. E’ di 127 morti il bilancio sinora della notte di terrore a Parigi.

Coinvolti negli eventi drammatici ci sarebbero 2 trentini, un veronese ed un veneziano. Nessun italiano sembra, tuttavia, in pericolo di vita.

Massimo Natalucci, padre di un ragazzo testimone dell’orrore al Bataclan, parla cosi’ di ciò che ha sentito dalla voce del ragazzo: “Dalla tv abbiamo appreso le drammatiche vicende e sapevamo che nostro figlio si trovava al Bataclan con un’amica. Non riuscivamo in nessun modo a contattarlo. Solo molte ore più tardi un suo amico ci ha detto che era in salvo, ma l’amica era stata ferita. L’hanno colpita ad una spalla; adesso e’ in ospedale, ma non sembra in pericolo di vita. Mio figlio e’ ancora molto scosso, perche’ uno degli attentatori e’ stato per tutto il tempo vicinissimo a lui, a pochi metri, intento a sparare sulla folla”.

Anche Valeria Banfi De Rossi, abitante del decimo arrondissement ha raccontato la sua verità: “Abito vicino al luogo della prima sparatoria. Non mi trovavo a casa, ma stavo rientrando. Per le strade era il panico più totale. Siamo tutti scioccati. Oggi Parigi non e’ Parigi. E’ deserta. Ha paura!”.

Parigi non e’ più Parigi e nemmeno l’Europa, oggi, e’ più la stessa.

 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.