Parla al telefono con l’amico e muore: Matteo aveva l’influenza

By | 13 gennaio 2018

Firenze, parla al telefono e viene colto da maloreCaso misterioso e doloroso a Capraia e Limite, in provincia di Firenze. Il 17enne Matteo Carmignato è morto all’improvviso mentre parlava al telefono con un amico. Lo studente toscano era a casa con l’influenza da diversi giorni. Si dovrà accertare se alla base del malore che l’ha stroncato ci sia l’influenza. Ad allertare i genitori del 17enne è stato proprio l’amico, dopo essersi reso conto che l’interlocutore non rispondeva più. Lo studente avrebbe tentato più volte di richiamare Matteo, che però non ha mai risposto. Matteo era morto.

Matteo era sano e sportivo

I genitori del 17enne, una volta avvisati, avevano chiamato il 118. Gli operatori sanitari, una volta arrivati in casa, si sono resi conto immediatamente che per Matteo non c’era più niente da fare.

Il 17enne è deceduto lo scorso mercoledì. Un caso apparentemente enigmatico. Il giovane era sano e faceva molto sport: era calciatore in un club del posto. Gli accertamenti per scoprire il motivo della morte sono in itinere.

I funerali

‘Ti portiamo nel cuore perché per mano non possiamo’, queste le commoventi parole su uno dei tanti cartelli sollevati ai funerali di Matteo Carmignato.

Genitori, parenti e amici di Matteo sono devastati per una vita recisa presto e inaspettatamente.

Alle esequie del 17enne di Capraia e Limite hanno partecipato tantissime persone. Tanta commozione e dolore. Gli amici di Matteo si sono stretti al dolore dei genitori del 17enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.