Parroco di Sanluri dice messa e si sente male: morto all’ospedale

By | 26 febbraio 2018

don-luciano-pani-morto-sanluriStava dicendo messa, sull’altare, e improvvisamente ha accusato un malore. Si è accasciato e poi è stato trasportato all’ospedale Botzu di Cagliari. I medici, però, non sono riusciti a salvarlo. Lutto a Sanluri, nel Medio Campidano, per la morte di don Luciano Pani, parroco 58enne. Il religioso si è sentito male sotto gli occhi dei fedeli, delle tante persone che conosceva e con cui aveva parlato tante volte. Il parroco di Sanluri è deceduto dopo qualche ora dal ricovero in ospedale. La causa della morte è un ictus.

Sanluri in lutto

La comunità di Sanluri è in lutto per la dipartita del caro parroco don Pani. Alberto Urpi, sindaco del piccolo Comune del Medio Campidano, ha annunciato il lutto cittadino nel sito web del Comune. Il religioso 58enne era originario di Assemini, in provincia di Cagliari, ma svolgeva la sua funzione pastorale a Sanluri da un paio d’anni. Sanluri dista 50 km da Cagliari.

Don Luciano Pani stava officiando la messa delle 7, ieri, quando ha accusato il malore. I fedeli, attoniti, lo hanno assistito immediatamente, chiamando poi il 118. Il cuore del parroco di Sanluri ha cessato di battere dopo qualche ora dal ricovero al Brotzu. I fedeli sono tristi e commossi. Il primo cittadino di Sanluri ha detto: ‘A nome personale e dell’intera cittadinanza esprimo il più vivo cordoglio ai familiari e all’Arcidiocesi di Cagliari’.

Ictus stronca il parroco italiano

Don Pani era molto amato dai fedeli si Sanluri. Un brutto ictus l’ha portato via proprio mentre diceva messa, proprio davanti ai devoti. L’ictus è connotato da particolari sintomi, che possono manifestarsi all’improvviso e che sono delle avvisaglie da non trascurare. Non sappiamo ancora se il religioso sardo avesse accusato malori simili in passato.

Non bisogna assolutamente trascurare le cause dell’ictus perché occorre giocare d’anticipo, prevenire ed evitare tragedie come quella di ieri nel piccolo Comune sardo. Nei mesi scorsi, a Cassino (Frosinone), un malore aveva ucciso il parroco della chiesa di San Giovanni. Il 63enne era stato trovato per terra, in via del Foro, da alcuni passanti. Sul posto erano arrivati subito gli operatori del 118 e le forze dell’ordine. Per il parroco, però, non c’era stato nulla fare.

Dire messa e assistere alle omelie spesso rappresentano momenti di emozione intensa, che possono causare problemi agli anziani. Pregare, meditare, riflettere a lungo comportano una tensione che può giocare brutti scherzi. E’ andata bene invece a don Vincenzo Piccoli che, lo scorso gennaio, aveva accusato un malore mentre officiava la messa nella chiesa del cimitero di Brindisi. Il religioso è stato trasportato dagli operatori sanitari all’ospedale Perrino e curato dai medici. Secondo alcune testimonianze, il sacerdote aveva iniziato a ondeggiare durante l’omelia ed era stato sostenuto prima della caduta. Gli operatori del 118 erano arrivati dopo qualche minuto con un’ambulanza. Dopo le prime cure, il religioso era stato trasferito nel nosocomio.

Il malore di don Ballarin

Si era sentito male mentre diceva messa, lo scorso dicembre, anche don Massimo Ballarin. Il religioso stava officiando la funzione di Natale nella chiesa di San Giacomo, a Chioggia, quando aveva avuto un mancamento. Nonostante ciò, aveva voluto concludere il santo sacrificio. Anche lui, come don Luciano Pani, era stato colto da un ictus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.