Pendolino per diagnosticare malattie ai bimbi: medico deferito

By | 11 febbraio 2018

diagnosi-con-pendolino-medico-deferitoUn medico pretendeva di diagnosticare malattie ai bimbi con il pendolino; inoltre proponeva terapie tattili e farmaci alternativi per curarle. Una condotta aberrante e pericolosa. Adesso l’uomo, non iscritto all’albo professionale, e la compagna sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per esercizio abusivo della professione. La donna è iscritta all’albo e, grazie a lei, il medico truffaldino cercava di profittare sulle spalle degli ignari pazienti e delle loro famiglie. I due professionisti svolgevano la loro attività ad Abbadia San Salvatore (Siena).

La segnalazione di alcuni genitori

I carabinieri hanno riferito che i due medici avevano passato del tempo all’estero e, lo scorso novembre, erano tornati in Italia ed avevano aperto lo studio medico in provincia di Siena. La vicenda è balzata agli onori delle cronache grazie ad alcuni genitori, incuriositi dalle strambe modalità di diagnosi. E’ mai possibile diagnosticare patologie, anche serie, con un pendolino? La scienza, ovviamente, dice ‘no’.

loading...

Secondo i militari, il medico avrebbe usato il pendolino durante le visite in almeno 7 occasioni, prescrivendo altresì medicine alternative e suggerendo strane ‘terapie tattili’. Roberto Monaco, presidente dell’ordine dei medici di Siena, ha affermato che le pratiche del medico senese ‘nulla hanno a che fare con la scienza e con l’esercizio della professione medica. Non possiamo permettere che ciò avvenga…’.

Medico non iscritto all’albo

L’uomo deferito per esercizio abusivo della professione aveva conseguito la laurea in medicina ma non era iscritto all’albo. Per svolgere la sua attività ambigua sfruttava perciò lo studio della compagna, iscritta invece all’albo.

Un finto medico romano, sette anni fa, venne denunciato per esercizio abusivo della professione poiché curava i pazienti, anche oncologici, con un pendolo e terapie anticonvenzionali. Tanti i pazienti truffati da quello che credevano un medico. In realtà, l’anziano era un ingegnere un pensione. Un malato di cancro 75enne si recò dal finto medico perché voleva provare una terapia alternativa. L’anziano, poco dopo, passò a miglior vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *