Perché si prevede che ‘Internet delle cose’ diventi ancora più diffuso nei prossimi anni?

0

Internet delle cose, meglio noto come Internet of Things (IoT), è una definizione che fa riferimento alla modalità di connessione Internet di tutti i dispositivi con un chip al loro interno.

In altre parole, si tratta della tecnologia che permette al tuo smartphone di connettersi e di comunicare con il computer di casa, con la tua auto personale, con le tue luci di casa, o con il tuo smartwatch.

Parliamo di una delle rivoluzioni del 21° secolo, con la prospettiva di oltre 20 miliardi di dispositivi IoT connessi entro il 2025.

Ma quali sono i motivi di tale dilagante successo? Indaghiamoli insieme.

Per cosa l’Internet of Things (IoT) è così importante?

Le previsioni relative agli investimenti economici su IoT indicano un tasso di crescita annuale di quasi il 14% fino al 2022, grazie soprattutto alla maggiore potenza di calcolo (aumentata di 100 volte negli ultimi 15 anni!) e alla velocità di connessione stabile (4G e 5G).

Pensare che tutto questo non impatti sul quotidiano comune, è un errore marchiano. Basta fare mente locale alle applicazioni come la Smart Home e i casino mobile per mettere a fuoco quanto la connessione fra dispositivi e persone sia un fattore che modifica le nostre abitudini di vita, perfino fra le mura domestiche e nelle attività ludiche online.

Non è passato molto tempo da quando per potersi divertire con un gioco, si dovevano collegare spine e cavetti e attendere connessioni molto lunghe. Se tutto funzionava a dovere (cosa per altro per nulla scontata!), ci si dedicava a un’attività del tutto solitaria, che neanche lontanamente poteva essere paragonata alla realtà di un casinò fisico (luogo comunque elitario nell’immaginario collettivo).

Giocare online con la tecnologia IoT è oggigiorno diventata un’attività sociale, grazie alla nuove funzionalità multiplayer. Inoltre, innovazioni come AR (Augmented Reality) e VR (Virtual Reality) permettono al giocatore di immergersi completamente nell’esperienza, vivendo sensazioni sensoriali in tutto e per tutto simili a quelle fisiche.

L’accessibilità in mobilità è il cambiamento più significativo che IoT ha portato nella modalità di fruizione dei giochi: la sincronizzazione fra le piattaforme (divenute più evolute e a misura di individuo) e la connessione veloce diffusa, consentono di giocare sul dispositivo a casa, ma anche di portare con sé il gioco con lo smartphone e/o il tablet.

Qual è il futuro dell’Internet of Things (IoT) nei prossimi 10 anni?

Il successo di Internet delle cose è sotto gli occhi di tutti e ciò è dovuto, non solo a fattori come quelli sopra elencati (innovazioni tecnologiche applicate al quotidiano), ma anche al fatto di essere alla portata di tutti. Una tecnologia democratica, potremmo dire.

Gli smartphone, infatti, diventano sempre più economici e più diffusi: sono loro la porta di accesso sullo IoT che apre scenari in continua evoluzione, con un trend di crescita inarrestabile. Detto del gioco online e della Smart Home, quali possono essere le tendenze che vedremo crescere con maggiore velocità? Ne azzardiamo 3:

  • Sicurezza informatica: man mano che l’IoT si personalizza sulle esigenze individuali, la sicurezza diventa fondamentale. Le aziende lungimiranti stanno considerando i rischi ‘collaterali’ e creando protocolli di sicurezza più rigidi.
  • Edge Computing: il dispositivo IoT trasmette i dati a un dispositivo di archiviazione locale anziché al cloud, che viene coinvolto nel processo ricevendo secondariamente i dati elaborati e compressi. Una soluzione ideale in aree con connettività Internet inaffidabile o lenta. Esempi di edge computing includono veicoli intelligenti e applicazioni smart-city.
  • Applicazioni sanitarie: monitoraggio della salute delle persone, per esempio misurazione della pressione sanguigna, della temperatura corporea basale, della saturazione di ossigeno della frequenza cardiaca senza la necessità di visite di persona.
Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS