Cronaca

Picchia compagna e invia foto dei lividi agli amici: donna muore

Russia foto compagna lividi amiciOra il 34enne russo Maxim Gribanov rischia 15 anni di carcere. Il venditore di automobili usate aveva picchiato per 5 ore la compagna, Anastasia Ovsiannikova, provocandole ferite ed ecchimosi. La donna voleva lasciarlo. Maxim non accettava la fine della relazione. Anastasia già viveva con un altro uomo. Sarebbe stato proprio quest’ultimo a convincerla a troncare la relazione. Gribanov, furioso, si era scagliato contro la ragazza con una veemenza tale da ridurla in coma. L’aggressore, non pago, aveva inviato agli amici le foto ritraenti la 28enne piena di lividi.

Botte in testa

Dopo tanti giorni di agonia, la povera Anastasia è morta. Aveva ricevuto troppe botte in testa da Maxim, l’uomo che aveva amato.

Dopo aver pestato la compagna, il 34enne aveva inviato immagini raccapriccianti agli amici, immagini di cui era fiero. Quelle foto testimoniavano che Maxim controllava ancora Anastasia. E’ sconcertante anche una circostanza: nessuno degli amici aveva segnalato la vicenda alla Polizia.

L’aggressione subita dalla 28enne russa era stata veramente orribile. Anastasia era arrivata in fin di vita in ospedale. Non c’era una parte del corpo senza ecchimosi e ferite. Quello che preoccupava di più i medici, però, era il trauma cranico. Il personale sanitario aveva dovuto drenare 3 litri di sangue racchiusi nel cranio.

Anastasia voleva lasciare Maxim

La giovane russa era seriamente intenzionata a lasciare quell’uomo violento ma è stata uccisa proprio da quella efferatezza. Quell’uomo che, un tempo, aveva amato si è trasformato nel suo aguzzino.

La 28enne russa, madre di 2 bimbi, è morta dopo 6 giorni di agonia in ospedale. I funerali, a cui hanno partecipato un centinaio di persone, si sono svolti a Lebedyan.

Gli investigatori russi hanno appreso che Anastasia e Maxim avevano iniziato a discutere animatamente in una caffetteria, davanti a tanti testimoni. Nessuno però aveva fatto nulla, nemmeno quando l’uomo si era comportato brutalmente. Maxim aveva preso Anastasia con  la forza, scaraventandola nella sua auto; poi aveva continuato a picchiarla nel suo appartamento.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.