Cronaca

Pinerolo, uccide la moglie ‘sciupona’: arrestato sessantenne

Un altro omicidio tra le mura domestiche. Siamo a Pinerolo, in Piemonte. Un 65enne ha trucidato la moglie e poi ha avvertito i carabinieri. ‘Venite, ho ucciso mia moglie’, avrebbe detto il sessantenne ai militari dopo aver commesso il delitto. L’uomo, disoccupato, si è giustificato asserendo che la moglie, Battistina Russo, spendeva troppo denaro.

Lite sfociata in tragedia

Dopo l’allarmante telefonata, i carabinieri si sono precipitati nella casa dove vivevano Angelo Visciglia e Battistina Russo. Questa era morta. Il sessantenne è stato arrestato. A nulla è valsa la sua giustificazione. La Russo era un’addetta alle pulizie, Visciglia invece è disoccupato. Il 65enne non accettava che la moglie spendeva tanto. Troppi soldi ‘in fumo’ in un momento difficile. Secondo una prima ricostruzione, marito e moglie, genitori di un ragazzo, si sarebbero messi a litigare in cucina. Il litigio è poi degenerato. Visciglia ha sferrato diverse coltellate alla moglie, non lasciandole scampo.

Coltellate all’addome

Fatali, per Battistina Russo, i colpi ricevuti all’addome. Nella casa della coppia, teatro del delitto, sono arrivati subito gli uomini della Scientifica per ricostruire la dinamica della vicenda. Il 65enne è attualmente sotto interrogatorio. Dovrà spiegare esattamente le ragioni per cui ha deciso di uccidere la madre di suo figlio, la donna con cui ha vissuto splendidi momenti.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.