Pink, droga rosa e devastante uccide primo italiano

By | 20 ottobre 2017

Droga rosa uccide 42enne italianoLa Pink, droga rosa e insidiosa, dopo aver mietuto molte vittime negli Stati Uniti, inizia ad uccidere anche in Italia. E’ notizia delle ultime ore, infatti, quella della morte di un 42enne torinese. A rendere più pericolosa la Pink, ovvero la U-47700, è la modalità di reperimento. La droga sintetica infatti si può acquistare tranquillamente online. Tanta gente, nel mondo, se l’è fatta spedire per posta. Ciò è veramente allarmante. L’oppioide sintetico è vietato in Svezia, Finlandia e Usa ma ancora molte nazioni devono aggiornare i loro elenchi delle sostanze proibite. Ne deriva che, paradossalmente, la Pink è legale in molti Stati. L’oppioide sintetico dal colore rosa ha ucciso finora almeno 46 persone negli States. I suoi effetti sono letali specialmente se assunta congiuntamente ad altre sostanze psicotrope o alcoliche. Sul web sono stati postati alcuni commenti da persone che hanno provato la potente droga rosa che, è proprio il caso di dirlo, è un nuovo strumento per ‘sballarsi sinteticamente’.

Pink: droga sette volte più potente della morfina

‘Continuano le sensazioni di rilassamento muscolare e mentale ma non l’euforia iniziale, che devo dire è durata pochissimo. Attenzione: questa sostanza è molto pericolosa in parte perché ne basta davvero pochissima e in parte perché come gli oppiacei se mischiata a sostanze come alcol o keta o altri farmaci che deprimono la respirazione e il battito può portare a crisi respiratorie e cardiache serie ed è quindi facilmente LETALE’, ha scritto un internauta che, chiaramente, ha assunto la Pink, sul sito psiconauti.net.

Il pericolo, adesso, è che la sostanza stupefacente rosa possa stroncare tante persone anche in Italia, com’è avvenuto e come avviene negli Usa. Sono una cinquantina, negli States, le morti collegate alla Pink, una droga sette volte più potente della morfina. La DEA (Drug Enforcement Agency) ha avvertito la gente, di recente, sull’estrema pericolosità dell’oppioide sintetico. Basterebbe toccarlo per andare in overdose. Sembra che in un attimo sia capace di entrare nel flusso sanguigno e provocare danni.

Effetti collaterali spaventosi

L’oppioide U-47700 che ha ucciso il 42enne italiano ha effetti collaterali devastanti, come sanguinamento rettale, danni al sistema nervoso e morte. La sostanza letale, sebbene balzata agli onori delle cronache solo recentemente, ha un’origine abbastanza risalente. Era il 1978, infatti, quando l’azienda farmaceutica UpJohn aveva lanciato ‘l’alternativa sintetica’ alla morfina. Negli ultimi tempi c’è stata una vera ‘rinascita’ della Pink grazie alla Rete. Si può ordinare facilmente online, come qualunque altra sostanza chimica. Negli Usa, una volta fatta la prenotazione in Rete, la droga rosa arriva a casa nel giro di 5 giorni.

L’anno scorso la Pink era stata catalogata tra le sostanze vietate negli States. A sconcertare erano state anche le morti di due adolescenti dell’Utah. Un comunicato della DEA recitava: ‘In base ai casi di overdose documentati, l’abuso di U-47700 è pericoloso quanto sostanze come l’eroina, il fentanyl ed altri oppioidi analgesici’. 

Doug Coleman, membro della DEA, aveva raccomandato alla popolazione americana di stare alla larga dalla Pink e non assumerla assolutamente insieme all’eroina.

Chi acquista la droga rosa? Secondo l’esperto della DEA l’oppioide sintetico è ricercato un po’ da tutti, ragazzi e adulti, appartenenti ad ogni ceto sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *