Pistola piccola e pericolosa: Lifecard 22 sembra una carta di credito

By | 16 gennaio 2018

Pistola piccolissima e pericolosa: Lifecard 22 è un problemaUn’azienda americana vende una pistola piccolissima e pericolosa, la Lifecard 22. Il rischio che possa finire nelle mani dei terroristi e, perché no, della criminalità organizzata italiana è alto. Ecco perché anche in Italia c’è una certa ansia. L’arma da fuoco è grande come una carta di credito, quindi sembra innocua. Tutti possono portarla con sé, senza insospettire nessuno. Un’arma da fuoco altamente insidiosa che sta preoccupando non poco anche il dipartimento di Pubblica sicurezza italiano.

Niente allarmisimi

Una circolare sarebbe stata trasmessa di recente dal dipartimento di Pubblica sicurezza alle Questure per ottenere ‘informazioni in ordine a eventuali movimenti o sequestri di armi aventi caratteristiche simili’.

loading...

Niente allarmismi, comunque. Sembra che al Dipartimento e alle forze di Polizia di altre nazioni non siano pervenute informazioni relative alla diffusione della Lifecard 22 nel Bel Paese.

Una pistola che passa inosservata

Gli analisti affermano che una pistola grande come una carta di credito, quindi piccola e sottile, potrebbe essere appetibile per i tanti estremisti islamici che vivono in Europa e non solo. Una pistola così piccola, infatti, si può facilmente occultare durante i controlli.

Un nuovo problema sul piano della sicurezza mondiale si chiama Lifecard 22, una pistola che pesa solo 200 grammi ed è lunga 8,5 centimetri. Piccola ma in grado di fare male, di uccidere.

L’Europol ha reso noto che la Lifecard 22 è fabbricata dalla Trailblazer e commercializzata da due ditte americane. La minuta arma da fuoco costa 340 euro.

Il dipartimento di Pubblica sicurezza ha comunicato che la Lifecard 22, se ripiegata, ‘assume dimensioni esterne simili a una carta di credito o a un portafoglio sottile’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *