Animali

Pitone gioca con bimba di un anno: padre dice non è in pericolo

pitone-jamie-guarino-videoSul web sono state diffuse immagini e un video ritraenti un pitone di 4 metri che gioca con una bimba di un anni. Il serpente a un certo punto si avvolge alla testa della piccola. Il padre di quest’ultimo osserva la scena, impassibile. Jamie Guarino, un appassionato di serpenti che vive a Walled Lake, Detroit (Usa), ha rassicurato gli internauti sul fatto che sua figlia Alyssa non è in pericolo. Il suo gigantesco serpente domestico, Nay-Nay, è innocuo. Il filmato risale a 6 anni fa ma è stato nuovamente condiviso su Facebook, lunedì scorso, da Beast Buddies, un canale che mostra le storie di persone fissate per i loro animali esotici. Il video ha sollevato polemiche.

Serpenti animali amorevoli?

Una bimba di un anno avvolta da un serpente di 14 metri. Il pitone avrebbe potuto stritolarla in un attimo. Guarino ha affermato di aver pubblicato il video per respingere i luoghi comuni sulla pericolosità dei serpenti, dimostrando che le loro fobie sono spesso insensate. ‘Stavo mostrando il semplice fatto che i serpenti non sono creature malvagie. Possono essere animali domestici amorevoli nonostante la loro cattiva reputazione. Mia figlia non era assolutamente in pericolo. Gli attacchi dei cani sono il 95% in più rispetto a quelli dei serpenti’, afferma Guarino nel video.

Il padre della bimba non riesce a capire perché, quando le persone osservano il filmato, hanno paura o rabbrividiscono: ‘Come potete vedere, il serpente striscia per la casa e non ha interesse a morderla, soffocarla o inghiottirla. Questa è una paura incorporata e penso che le persone vengano sottoposte al lavaggio del cervello’. Sia il signor Guarino che sua figlia (Krista, la maggiore) gestiscono il canale YouTube SnakeHunters, nato per sensibilizzare le persone sull’illogicità della fobia dei serpenti.

Lo scetticismo di molti internauti

Il video che mostra la bimba di un anno mentre gioca col pitone è stato commentato e condiviso moltissime volte. L’utente scettica Jennifer L. Moyer ha scritto: ‘Quella cosa sta misurando il peso e la massa di questo bambino per un pasto futuro, ma… questo non è affar mio’. Dalla parte del signor Guarino, invece, c’è l’utente Jody Lord: ‘Tutti quelli che dicono che tutto questo è cattivo, questo è pazzesco, questo è un incidente devono sapere che i serpenti conoscono il loro temperamento e che tutto ciò non è più pericoloso che lasciare un bambino con un gattino. Oh aspetta, scusa, il gattino rappresenta in realtà più di una minaccia di questo serpente, superatevi!’.

Un racconto tragico

Terria Jean Walters ha invece raccontato una storia tragica: ‘Il mio ex ragazzo aveva un pitone della stessa taglia. Mi aveva garantito che non avrebbe ferito nessun animale perché era cresciuto in modo diverso… Gli avevo creduto… ma un giorno il serpente era uscito dalla sua lettiera e ha mangiato il mio gatto. Sono andato fuori di testa… Volevo che il serpente scomparisse all’istante…’. Com’è andata a finire? La Walters, nel cuore della notte, si era alzata per andare in bagno, accorgendosi che il serpente si stava dirigendo verso la culla in cui dormiva la figlia di 2 anni. ‘Se non mi fossi alzata, mia figlia avrebbe potuto essere mangiata. Me ne sono andata e ovviamente ho lasciato il mio ragazzo. Questi genitori non sono affatto intelligenti, quel serpente è guidato dall’istinto’, ha aggiunto la Walters.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.