Poliziotto picchia vigile: ‘Sapete solo rubare lo stipendio e fare multe’

By | 19 ottobre 2017

Bari, rissa tra poliziotto e vigileA Bari, lunedì scorso, 16 ottobre 2017, molte persone hanno assistito a una scena decisamente originale: un poliziotto e un vigile litigavano e se le davano di santa ragione. E’ accaduto in via Suppa, a due passi dall’Università, quindi nella zona centrale del capoluogo pugliese. Il battibecco tra il vigile urbano e il poliziotto in borghese riguardava la titolarità dell’identificazione e l’arresto di un presunto ladro di auto. Era l’ora di pranzo e i bimbi uscivano dalla scuola ‘Mazzini’. Tanti genitori erano assiepati davanti all’istituto scolastico. Via Suppa era gremita. Il vigile stava svolgendo le consuete operazioni di monitoraggio dell’area e di deflusso scolastico. A un certo punto, una persona gli aveva detto che nei pressi dell’ateneo c’era un uomo che stava aggredendo un ragazzo. L’agente della Polizia municipale, allora, era subito corso sul posto per verificare quello che stava accadendo. Effettivamente c’erano un giovane e un uomo (il poliziotto in borghese, ndr). ‘Mi sta picchiando ma io non ho fatto nulla, stavo solo facendo jogging e mi sono un attimo appoggiato alla portiera di un’auto in sosta. Non sono un ladro’, aveva affermato il ragazzo, sostenendo di essere uno studente Erasmus.

‘Devi subito identificarlo’

Dopo aver ascoltato la versione del presunto ladro, il vigile aveva chiesto all’uomo cosa fosse accaduto, sentendosi rispondere: ‘Stava guardando in un’auto, la voleva rubare. Devi subito identificarlo’. L’uomo si era subito qualificato poliziotto ed aveva esortato il collega ad identificare il presunto ladro d’auto.

‘A me non tocca collega, dovresti chiamare tu una volante e procedere. Trattandosi di uno straniero, potete subito risalire alla sua identità; noi della Municipale possiamo solo darvi supporto. Se hai visto questo ragazzo rubare, devi procedere tu’, avrebbe riferito il vigile al collega poliziotto. Questo, stizzito, avrebbe dapprima iniziato ad insultare il vigile con frasi del tipo ‘voi vigili sapete solo rubare lo stipendio e fare multe’, poi è passato alle maniere forti. L’agente è stato colpito forte al volto, finendo in ospedale con una prognosi di 8 giorni: ha rimediato un trauma al volto.

Poliziotto ha anche minacciato il vigile

Caos, insulti e ceffoni, lunedì scorso, nel centro storico di Bari. Sia il poliziotto che il vigile, dopo la colluttazione hanno chiamato i colleghi. Il clima era diventato ancor più teso perché le ‘forze’ in gioco erano di più. A riportare la situazione alla normalità ci hanno pensato i carabinieri, che hanno iniziato a sentire i testimoni, in primis l’uomo che aveva originariamente avvisato il vigile dell’aggressione. I militari esamineranno anche i filmati ripresi dalle telecamere poste nei pressi dell’ateneo.

Offese e botte da orbi, in pieno centro, a Bari. I protagonisti della rissa, però, non sono stati comuni cittadini ma due appartenenti alle forze dell’ordine. Ai microfoni della Gazzetta del Mezzogiorno, il vigile assalito ha detto: ‘Sono molto scosso e procederò con querela. La cosa che mi fa più male è che mi abbia aggredito davanti a tante mamme e a tanti bambini. Anche lui aveva con sé un bambino il quale è subito scoppiato a piangere per lo spavento…’. 

Sembra che il poliziotto abbia anche minacciato il collega. ‘Te la farò pagare, apri gli occhi’, gli avrebbe detto, alla fine. Una storia particolare che non si chiuderà certamente presto. Il poliziotto e il vigile si ritroveranno spesso, in futuro, nelle aule giudiziarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *