Praga, aereo rischia di schiantarsi: ala tocca la pista

By | 10 ottobre 2016

Momenti di panico a Praga, dove un aereo Boeing 737-430 della compagnia Air Horizont ha rischiato di schiantarsi per via delle forti raffiche di vento. L’aereo era in fase di atterraggio ma il vento forte ha reso difficoltosa la procedura di stabilizzazione del mezzo. A un certo punto, l’ala sinistra dell’aereo ha toccato la pista e il pilota ha dovuto portare l’aereo nuovamente in aria, abbandonando l’idea dell’atterraggio. Poco dopo, però, il Boeing è atterrato normalmente. Solo tanta paura per i passeggeri.

Video su YouTube

Poteva accadere una tragedia a Praga. La bravura e l’esperienza di un pilota, però, hanno evitato il peggio. E’ possibile visionare le immagini su YouTube, in quanto Vaclav Havel, un videomaker che si trovava fuori dall’aeroporto, ha ripreso tutto ed ha pubblicato il video che, finora, ha raggiunto quasi 500.000 visualizzazioni. Il filmato permette di notare l’aereo in difficoltà che, prima, tenta di atterrare in diagonale e tocca la pista con l’ala sinistra; poi riprende il volo. Se il pilota non avesse avuto sangue freddo ed esperienza sarebbe potuta accadere una tragedia. Il video è stato pubblicato su YouTube lo scorso 4 ottobre 2016. Se volete, potete osservarlo:

Pilota si è comportato in modo esemplare

Le potenti raffiche di vento avrebbero potuto generare un disastro a Praga. Il pilota di quel Boeing, però, si è comportato in modo esemplare: quando ha notato che sarebbe molto rischioso atterrare, ha riportato l’aereo in aria e, successivamente, ha riprovato ad atterrare. Nessun passeggero ha riportato ferite o contusioni. Tutti hanno potuto raggiungere tranquillamente le loro destinazioni. Un Boeing 737 è stato ancora una volta protagonista di un episodio che è balzato agli onori delle cronache mondiali. Lo scorso agosto, in Florida, è stata sfiorata la tragedia perché è scoppiato uno dei motori di un Boeing 737 della compagnia Southwest Airlines, tra le più grandi compagnie aeree low cost del mondo. Lo scoppio del propulsore è avvenuto quando l’aereo era in volo.

Sull’aereo che ha rischiato di schiantarsi in Florida c’erano molte persone. Alcuni hanno riferito alla Abc di aver visto un pezzo di motore volare via. Ovviamente, in quei momenti il panico ha preso il sopravvento a bordo. Il propulsore è scoppiato quando l’aereo si trovava a circa 3.000 metri di altezza. Il velivolo era partito da New Orleans e si dirigeva ad Orlando. Il pilota, quando si è accorto dell’avaria, ha subito effettuato un atterraggio d’emergenza a Pensacola, in Florida. Tutti i passeggeri sono rimasti sani e salvi. Certo, la paura è stata tanta. Dalle foto subito diffuse sul web si è notato che la parte posteriore del motore si è staccata.

Pietro Vernizzi e il reportage sugli aerei più pericolosi

Dopo l’atterraggio di emergenza, la compagnia low cost ha reso noto che, nonostante l’inconveniente, tutto è andato per il meglio: nessun passeggero e membro dell’equipaggio hanno riportato ferite. Ovviamente, sulla vicenda è stata avviata un’inchiesta. In Florida e nella Repubblica Ceca, fortunatamente, non si sono registrate vittime. Secondo un reportage di Pietro Vernizzi, risalente al 2010, esistono velivoli più rischiosi degli altri. L’aereo più pericoloso di tutti sarebbe il Boeing 727 (3.927 morti e 106 incidenti). Il servizio, comunque, è stato criticato sulla base di un fatto: è normale che un modello molto usato tende ad accumulare, negli anni, un numero maggiore di incidenti rispetto ai modelli scarsamente utilizzati. Ciò, però, non vuol dire che sia meno sicuro degli altri, semplicemente vola di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *