Cronaca

Praticante avvocato con il velo in aula: giudice le impone di toglierlo

Giudice obbliga praticante avvocato a togliere il veloUna 25enne musulmana, praticante avvocato presso lo studio legale dell’Università di Modena e Reggio Emilia, voleva assistere a un’udienza insieme a una collega ma il giudice l’ha obbligata a togliersi il velo. Lei, pur di non toglierselo, ha lasciato l’aula. E’ successo nelle ultime ore presso il Tar dell’Emilia-Romagna. Asmae Belfakir desiderava tanto partecipare all’udienza relativa a un ricorso correlato a una storia di appalti ma ha dovuto lasciare l’aula. O meglio, sarebbe potuta restare senza velo.

Belfakir ha preferito lasciare l’aula

Il giudice Giancarlo Mozzarelli è stato inflessibile. Nessuno può assistere alle udienze col velo. La giovane Asmae Belfakir, dunque, ha preferito lasciare l’aula.

La giovane musulmana forse non aveva letto, prima di entrare in aula, l’art. 129 del Codice di procedura civile, che indica gli obblighi di chi presenzia o interviene alle udienze.

‘Sono sconvolta’

La Belfakir ha detto ai microfoni dell’Agi: ‘Non mi era mai successo prima. Ho assistito a decine di udienze, anche qui al Tar e nessuno mi aveva mai chiesto di togliere il velo. Nemmeno al Consiglio di Stato. Anche perché non si può assolutamente parlare di problema di sicurezza perché il velo tiene il volto scoperto e quindi sono perfettamente identificabile. Sono sconvolta’.

La 25enne è nata in Marocco ma si è laureata in Giurisprudenza a Modena. Il magistrato, al termine dell’udienza, avrebbe dichiarato ‘che si tratta del rispetto della nostra cultura e delle nostre tradizioni’. Una segretaria d’udienza ha riferito ai tanti reporter presenti in Tribunale che il magistrato per ora non vuole commentare la vicenda.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.