Cronaca

Presidente Arcigay Ferrara bacia compagna in spiaggia: bagnanti si lamentano

Presidente Arcigay Macario offesa in spiaggia per 'comportamenti inopportuni'Un altro presunto caso di omofobia in Italia. La protagonista di questo episodio è proprio una persona che combatte da sempre contro l’omofobia e cerca, ogni giorno, di migliorare la vita di lesbiche, gay, bisessuali e trans. La presidente di arcigay Ferrara, Manuela Macario, si trovava con la compagna a Lido Spina, nel Ferrarese, ma a un certo punto era stata chiamata dai gestori dello stabilimento, che le avevano contestato presunti ‘comportamenti inopportuni’ in spiaggia. La Macario ha narrato la vicenda sulla sua pagina Facebook, sottolineando di aver chiesto ai gestori del bagno ‘La Baia di Maui’ quali fossero i ‘comportamenti inopportuni’. Non ha ricevuto una risposta. La 45enne non riesce ancora a capire il motivo per cui diversi bagnanti l’hanno criticata. Ipotizza che a molti abbia dato fastidio il fatto che si sia tenuta per mano con la sua compagna sul bagnasciuga, o si sia scambiata qualche bacio.

Le ‘cose che in spiaggia non si fanno’

‘E’ ora di dire basta’, continua su Fb la presidente Arcigay di Ferrara. Manuela è stanca delle continue allusioni e critiche che ricevono gli omosessuali, è stanca dell’intolleranza galoppante in Italia. Se fosse stata più giovane non avrebbe più frequentato quello stabilimento, ora invece vuole parlarne sui social, in modo che la gente sappia che clima di ostilità c’è attorno ai gay e alle lesbiche. Cosa sono le ‘cose che in spiaggia non si fanno’ contestate da alcuni bagnanti alla Macario? Neanche lei lo sa, quindi procede per esclusione. Forse camminare mano nella mano o uno scambio di effusioni.

Sono anni che la 45enne frequenta il bagno ‘La Baia di Maui’ e conosce bene i gestori. Si trova bene in quel posto ma non si sarebbe mai aspettata un atteggiamento simile da parte dei bagnanti, soggetti indubbiamente insofferenti agli omosessuali e alle lesbiche.

Manuela Macario riconfermata da poco al vertice di Arcigay Ferrara

Ma i gestori dello stabilimento cosa hanno detto precisamente alla presidente arcigay? Sembra che le abbiano detto che alcuni bagnanti si erano lamentati per ‘comportamenti poco opportuni’. Cosa si intende per ‘comportamenti poco opportuni’? Termini generici, suscettibili di una miriade di interpretazioni.

La Macario era stata riconfermata al vertice di Arcigay Ferrara qualche mese fa. La rielezione aveva reso felice la 45enne, da sempre in prima linea nel contrasto dell’omotransfobia. All’arcigay Ferrara sono iscritte moltissime persone, tutte unite dal desiderio di contrastare l’intolleranza verso gli omosessuali. L’associazione, comunque, opera su più fronti, rendendosi utile anche sul campo dell’accoglienza dei migranti: negli ultimi mesi si sono iscritti 5 richiedenti asilo, 4 pakistani e un nigeriano.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.