Prodi spiega perché cadde il Governo Berlusconi: colpa delle ‘amicizie sbagliate’

By | 4 dicembre 2017

Prodi ha più volte riferito le ragioni che, secondo lui, furono alla base della caduta del Governo Berlusconi. Ragioni che ha ribadito durante un’intervista rilasciata a Roberto Napoletano, autore del libro ‘Il Cigno nero e il Cavaliere bianco – Diario italiano della grande crisi’. Sulla fine dell’Esecutivo Berlusconi avevano detto la loro anche personalità politiche non poco influenti, come Timothy Geithner (ex ministro del Tesoro americano) e l’ex primo ministro spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero.

A Prodi non piacque essere salutato con un ‘bunga bunga’

Roberto Napoletano, nel suo libro, ha scritto che Prodi gli aveva confessato che durante una visita negli Emirati non gli piacque essere salutato con un ‘bunga bunga’ dall’ambasciatore arabo.

‘C’è qualcosa però che non mi quadra in questo indignarsi collettivo, c’è qualcosa che va oltre il colore e il gossip. La mia sensazione è che questa volta i mercati vogliano far pagare a Berlusconi anche la posizione italiana a favore di Putin, di Gheddafi e della stabilità iraniana…’, aveva rivelato Prodi a Napoletano.

Non furono tanto presunti flop economici, sociali e politici, dunque, a causare la caduta del Governo Berlusconi quanto simpatie invise a molti big mondiali. Parola di Prodi.

La situazione economica italiana non era così fosca

Lo stesso Luca Ricolfi, editorialista e sociologo non berlusconiano, aveva affermato che la situazione economica italiana, durante l’Esecutivo Berlusconi, non era poi così fosca come i più l’avevano dipinta.

Romano Prodi, storico rivale di Berlusconi ed ex presidente della Commissione europea, conosce bene il leader di Forza Italia e sospetta che la caduta del suo Governo non fu dovuta al ‘bunga bunga’ o presunte disfatte economiche. Sarebbero state le ‘amicizie sbagliate’ a sancire la fine del Governo Berlusconi.

Franco Prodi: ‘Il Paese si è bevuto il cervello’

Adesso il leader di Forza Italia è sceso nuovamente in campo. Silvio vuole riprendere in mano l’Italia. Ce la farà?

Nei giorni scorsi Franco Prodi, fratello di Romano, ha detto durante un’intervista a ‘Un giorno da pecora’: ‘Come giudico la rinascita di Silvio Berlusconi? Il Paese si è bevuto il cervello. Il conflitto di interessi da solo basterebbe a dover voltare pagina…’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *