Professoressa Scomparsa nel Nulla: Aperta Inchiesta per Omicidio contro Ignoti

By | 30 gennaio 2016

Gloria Rosboch: Prof Scomparsa nel NullaE’ mistero sulla morta di Gloria Rosboch, professoressa di Castellamonte (Torino) scomparsa nel nulla lo scorso 13 gennaio. Ieri la Procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta per omicidio a carico di ignoti

 

La Procura ha fatto sapere riguardo all’apertura dell’inchiesta:

“Un atto dovuto per non escludere alcuna ipotesi“.

Gli uomini della Croce Rossa, vigili del fuoco e carabinieri cercano da giorni, ormai, la professoressa ma finora non è stato nulla di rilevante, neanche un indizio. Pare che la Rosboch avesse consegnato 187.000 euro a un giovane di Ivrea per un progetto poi fallito. La prof, insomma, venne imbrogliata e per questo presentò denuncia.

Dopo essere uscita di casa, lo scorso 13 gennaio, della prof non si è saputo più nulla, visto che risulta spento anche il suo telefono cellulare. Prima di uscire di casa, Gloria disse agli anziani genitori, con cui vive:

“Vado a una riunione a scuola“.

loading...

La Rosboch non è più tornata a casa. Che fine ha fatto? L’ipotesi omicidio inizia a diventare quella più verosimile. Gli inquirenti hanno esaminato la posizione dell’ex allievo della prof, a cui venne consegnata l’ingente somma di denaro, ma il ragazzo ha diversi alibi.

Sia i genitori di Gloria che i colleghi hanno lanciato molti appelli affinché chi abbia notizie parli. Finora non è arrivata nessuna segnalazione. E’ come se la Rosboch fosse sparita nel nulla. Una delle ipotesi autorevoli è quella del suicidio, anche se i genitori e i colleghi della donna hanno riferito che Gloria non aveva mai fatto presagire che volesse togliersi la vita.

La professoressa indossava, quando è scomparsa, una giacca a quadri e pantaloni marroni ed aveva con sé una borsetta blu. Il padre di Gloria è turbato:

“Quando è tornata a casa, alle 13.40, ci ha detto  che doveva tornare a scuola per una riunione. Poco prima delle 15 è uscita dicendo che entro mezz’ora sarebbe tornata”.

In realtà, nessuno attendeva Rosa a scuola. Non c’era nessuna riunione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *