Cronaca

Ragazza aggredita a Montelupo: arrestato 21enne

E’ finito in manette l’uomo che, lo scorso ottobre, a Montelupo, aveva aggredito una 17enne, trascinandola sotto una cappa di foglie. Un episodio che era balzato agli onori di tutte le cronache. Adesso il presunto aggressore della ragazza toscana, all’epoca minorenne, ha un nome e cognome. Alessio Martini, 21 anni, ora deve rispondere di rapina e tentato omicidio.

L’aggressore ha precedenti penali

Secondo gli investigatori, era stato proprio Martini, 21enne di Montelupo Fiorentino con precedenti penali, ad assalire la 17enne. Al 21enne le forze dell’ordine sono riuscite a risalire mediante il Dna e il maglione che indossava al momento del raid. Il ragazzo era stato immortalato da una telecamera di videosorveglianza.

Alessio Martini è stato così arrestato dagli agenti della Squadra mobile e del Commissariato di Empoli. Gli inquirenti hanno ritrovato anche lo smartphone della giovane, occultato dalle foglie. Si trovava a un centinaio di metri dal luogo dove la 17enne era stata ritrovata.

Secondo una prima ricostruzione, Martini avrebbe sottratto il cellulare alla 17enne e l’avrebbe colpita ripetutamente alla testa con tale oggetto. Poi, l’avrebbe portata con la forza dietro un muretto del parco dell’Ambrogiana, a Montelupo, dove l’ha lasciata priva di coscienza. Un dramma che aveva scosso gli abitanti di Montelupo, e non solo.

Martini voleva sottrarle il telefonino

La 17enne e il suo aggressore, secondo gli investigatori, non si conoscevano. Lui l’avrebbe seguita ed aggredita alle spalle. La ragazza è stata trascinata per circa 200. Martini le ha sottratto il telefonino, ritrovato dalla Polizia nelle ultime ore.

Determinanti per l’arresto del Martini sono state le tracce di Dna sugli abiti e sotto le ascelle della vittima e i video ripresi dalle telecamere di video sorveglianza.

Gli inquirenti sostengono che il 21enne si sarebbe scagliato contro la giovane per rubarle lo smartphone. Giuseppe Creazzo, procuratore capo, ha detto: ‘Pensiamo a un movente di rapina’. Quando è stato fermato dalla Polizia, Alessio Martini ha ammesso la sua colpevolezza. Sarebbe lui dunque l’aggressore della 17enne di Montelupo Fiorentino.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.