Cronaca

Ragusa: murati in casa per evitare sfratto

Un altro episodio dettato dalla disperazione. Non volevano lasciare la casa dove vivevano e, per ostacolare l’ufficiale giudiziario che avrebbe dovuto notificare lo sfratto, hanno deciso di farsi murare in casa. C’è di più: la coppia di coniugi si è legata alle bombole del gas. E’ successo a Pedalino, in provincia di Ragusa.

Pina e Paolo Iacono abitavano in una casa finita all’asta e venduta per soli 30.000 euro. I due non sapevano dove andare a vivere ed hanno escogitato il metodo particolare per ostacolare l’ufficiale giudiziario. Alla fine, quest’ultimo è riuscito ad entrare dalla finestra e si è accordato con la coppia. Alla fine, i coniugi Iacono non sono stati sfrattati.

Pare che alla coppia sia stata data la possibilità di acquistare la loro casa allo stesso prezzo (un quinto del valore commerciale) per cui l’ha comprata l’attuale proprietaria. Un bel risultato per i due coniugi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.