Cronaca

Rally Città di Torino tragico: auto sbanda e uccide bimbo

Tragedia al Rally Città di Torino 2017, auto uccide bimboDramma a Coassolo, durante il Rally Città di Torino. Una vettura è uscita fuori strada ed ha ucciso un bimbo di sei anni. Ferite anche tre persone, tra cui i genitori della vittima. Il fratellino di 3 anni, invece, è rimasto illeso. La piccola vittima stava osservando il passaggio della auto insieme ai suoi genitori e al fratello quando un’auto ha sbandato in prossimità di una curva ed è uscita fuori strada.

Auto dell’equipaggio ‘Skoda Biella’

Vano il tempestivo intervento del personale del 118 a Coassolo. Quando gli operatori sanitari sono arrivati non hanno potuto fare altro che constatare la gravità della situazione. Il bimbo investito viveva proprio a Coassolo e voleva tanto assistere al rally Città di Torino. Sul posto, dopo l’incidente, sono arrivati anche i carabinieri di Venaria. Attualmente non si conosce la ragione per cui quel pilota ha perso il controllo del mezzo. Probabilmente ha urtato il cordolo in cemento. Secondo le ultime informazioni, l’auto coinvolta nel dramma è dell’equipaggio ‘Skoda Biella’. Il navigatore ha affermato, dopo la tragedia, che il pilota si era sentito male ed aveva lasciato improvvisamente il volante.

La famiglia di Coassolo stava assistendo al rally in una zona protetta, dietro alla linea di sicurezza, su un prato. Sfortuna ha voluto che quell’auto uscisse dal percorso e piombasse su di loro. Un vero dramma. Per il bimbo di 6 anni non c’è stato nulla da fare. I genitori, invece, sono stati trasportati al Cto. Ovviamente, il rally Città di Torino è stato sospeso.

Il Rally Città di Torino è un appuntamento tradizionale nella città della Mole. Evento che, però, quest’anno è stato ‘macchiato’ da un tremendo episodio. Un bimbo ha perso la vita per colpa di un’auto che ha sbandato ed è finita fuori strada. Una fatalità tragica a Coassolo. I genitori e il fratellino del bimbo, adesso, sono addolorati.

Le auto dei rally sono sicure e affidabili?

Dopo il drammatico episodio avvenuto nelle ultime ore, una domanda sorge spontanea. Le auto dei rally sono proprio così sicure e affidabili? Spesso tali auto sono state criticate per la loro attitudine a prendere fuoco velocemente in caso di incidente. Caratteristica che è costata la vita, finora, a molti piloti. Oggi, a Coassolo, il pilota e il navigatore sono rimasti illesi ma a perdere la vita è stato uno spettatore. Quando si parla di gare automobilistiche (quindi anche di rally) il rischio è sempre dietro l’angolo. E’  bene perciò che gli spettatori osservino le competizioni a debita distanza.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.