Sport

Ranieri torna alla Roma? Di Francesco rischia

La sconfitta contro il Bologna e il pessimo avvio di stagione (3 sconfitte, 2 pareggi e soltanto una vittoria) stanno facendo tremare la panchina di Di Francesco. La società quest’estate ha cambiato moltissimo, e l’ossatura della squadra è stata perduta dopo la cessione di Nainggolan, Strootman e Alisson. Nessuno si aspettava, comunque, un avvio di stagione come quello della Roma: Pallotta si dice disgustato, in tanti provano a difendere Di Francesco e l’ombra di un ritorno di Ranieri si fa preoccupante.

Il pessimo avvio di stagione della Roma

La stagione 2018/19 non è iniziata nel migliore dei modi per la Roma. Dopo la vittoria contro il Torino rimediata in extremis alla prima giornata, non c’è stato più il sorriso per la squadra della capitale. Pareggio contro l’Atalanta (3-3, dopo essere stata sotto 3-1), sconfitta per 2-1 contro il Milan, ancora pareggio con il Chievo e poi le due sconfitte, prima in Champions con il Real Madrid e poi in campionato contro il Bologna.

La squadra non trova i 3 punti da agosto, ed è stata a secco nelle ultime due partite. Tantissimi gli errori sotto porta e in difesa, tanto che trovare compattezza ed equilibrio inizia ad essere difficile. La panchina di Di Francesco scricchiola, e nelle ultime ore circola il nome di Claudio Ranieri. 

L’intervista di Claudio Ranieri

L’ex tecnico della Roma è stato ad un passo dalla vittoria del campionato, nel 2010. In quel caso fu l’Inter di Mourinho a vincere, con un gol nell’ultima mezz’ora utile dell’ultima di Serie A. Ranieri ricorda quel momento con m0lta amarezza: “Quello scudetto sfumato nell’ultima mezzora della giornata conclusiva brucia ancora, ci penso spesso, per fortuna in parte mi sono riscattato al Leicester…”.

Il tecnico ha difeso anche Di Francesco, attribuendo la colpa di prestazioni negative alla perdita della spina dorsale di centrocampo: “Di Francesco è uno dei migliori allenatori emergenti del calcio italiano. A Sassuolo ha fatto benissimo e così anche lo scorso anno alla Roma, quest’anno gli hanno venduto la spina dorsale della squadra. Ha bisogno di stimolare il gruppo per ritrovare il bandolo della matassa, spero che gli venga fatto fare il lavoro che merita di fare”. E a chi gli chiede che cosa ne pensa di un eventuale ritorno alla Roma, per ora risponde di avere in mente altri progetti.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.