Cronaca

Rapina a portavalori sulla Avellino-Salerno, assalto con kalashnikov in autostrada (video)

Rapina a portavalori attuata da una banda armata formata da una ventina di uomini vestiti con tute scure e il volto coperto ha assaltato tre furgoni della Cosmopol; i furgoni  trasportavano un grosso quantitativo di denaro  alla Banca d’Italia; il fatto è avvenuto presso  il Raccordo Avellino-Salerno; l’attacco ai furgoni era di stampo militare, con sparatoria con la Polstrada e di seguito la fuga. La rapina ben orchestrata pare che però sia fallita.

La dinamica della rapina al portavalori

Il commando armato ha agito ieri mattina verso le nove sul raccordo autostradale Avellino-Salerno, a poca distanza dallo svincolo per Serino; i banditi hanno speronato il blindato che trasportava il denaro e  in pochi minuti hanno bloccato entrambe le carreggiate;  il portavalori diretto alla Banca d’Italia, si è trovato intrappolato in una  morsa  senza via di uscita; insieme ad altri due furgoni della  Cosmopol, che facevano da staffetta.

Sparatoria e incendi

I banditi hanno fatto in modo di bloccare la strada in entrambi i sensi, incendiando ben otto auto in vari punti, e obbligando un camionista a posizionare il suo mezzo di traverso proprio davanti al furgone che trasportava otto milioni di euro; i venti uomini con passamontagna e armati di kalashnikov hanno scatenato il caos, tenendosi aperta una via di fuga verso Avellino; l’azione criminosa è continuata con il tentativo da parte dei malviventi di aprire le porte posteriori del furgone e sottrarre il denaro; ma qualcosa è andato storto; su questo punto vi sono versioni contrastanti; alcune fonti dichiarano che i ladri sono riusciti a prendere solo due milioni di euro, altre che non hanno potuto portare via nulla.

Soccorsi e indagini

La banda armata si è poi data alla fuga, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere i numerosi incendi, la polizia e i mezzi di soccorso; non ci sono stati fortunatamente ferirti; ma molte persone che si trovavano in transito sul raccordo erano terrorizzate e sotto chock  e quindi bisognose di assistenza medica. Ora sono in corso le indagini del caso.

Fonte immagini: Twitter

Fonte video: Telenostra

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.