Renzi Reclama Coesione Nell’Ue: “No a Europa Guidata da Francia e Germania”

By | 28 gennaio 2016

Renzi Ritiene che Francia e Germania non Possono Farcela da SoleIl premier italiano Matteo Renzi critica la cancelliera tedesca Angela Merkel, in quanto non lo informa spesso di cose importanti che, poi, scopre dalla stampa

 

L’Ue, secondo Renzi, ha problemi per mancanza di coesione. A breve Renzi incontrerà, a Berlino, la cancelliera tedesca e, nel corso di un’intervista rilasciata al tabloid tedesco la Faz, ha dichiarato:

“No a un’Europa guidata da Francia e Germania perché Merkel e Hollande da soli non ce la possono fare. Se per esempio si cerca una strategia complessiva per la soluzione dei profughi non possono apprendere il risultato dalla stampa”.

Sulla gestione dei flussi di profughi serve, per Renzi, unità nell’Ue:

“L’Europa, soprattutto su emergenze come quella dell’immigrazione, deve lavorare compatta, serve unità. L’Italia non è più un problema per l’Ue”.

loading...

Il premier italiano, comunque, ricorda la sua profonda amicizia con Angela Merkel:

“Come tutti sanno, apprezzo molto Angela, l’ho conosciuta prima di diventare presidente del Consiglio e già le presentai allora il piano di riforme necessario. Ora posso riferire a Berlino i passi avanti fatti. Ho consegnato, e posso parlare oggi da un’altra posizione, anche sulle divergenze, prima fra tutte il comportamento della Germania che inizia ogni summit europeo innanzitutto con un bilaterale con la Francia”.

Renzi ribadisce la sua volontà di ribadire il debito ma con una flessibilità tale da non tarpare le ali alla crescita: solo così, secondo lui, si cresce veramente e si combattono i populisti. Domani il primo ministro italiano si vedrà con la Merkel, a Berlino,  e di argomenti su cui discutere ce ne saranno molti, a cominciare dall’immigrazione.

Insomma, il premier italiano non si fa intimorire da Francia e Germania e ribadisce che l’Italia ha il diritto di sapere, come tutti gli altri membri dell’Ue, dei piani adottati. Non si possono apprendere strategie importanti mediante la stampa, non pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *