Resta chiuso nella cella frigorifera, ne approfitta per bere birra

By | 1 novembre 2017

Usa, chiuso in congelatore ma non chiede aiuto e beve birraUn 38enne del Wisconsin (Usa), Jeremy J. Van Ert, è rimasto chiuso in una cella frigorifera ma non ha chiesto aiuto a nessuno. Nonostante il freddo è rimasto dentro per bere le tante bottiglie di birra accatastate. Sembra la trama di un film ma è accaduto veramente in un negozio Kwik Trip di Marshfield. La Polizia ha detto che l’uomo, invece di urlare per farsi aprire la porta, si è messo seduto nella cella frigorifera ed ha iniziato a sorseggiare tante bottiglie di birra. Rick Gramza, capo della Polizia di Marshfield, ha affermato che mai nella sua carriera aveva affrontato un caso simile. Di solito malintenzionati si chiudono intenzionalmente in determinati luoghi per mettere a segno furti. Jeremy, invece, era rimasto chiuso nella cella frigorifera; non voleva compiere nessun furto o rapina. Comunque, come recita un proverbio, ‘l’occasione fa l’uomo ladro’. Il 38enne, in attesa che qualcuno lo venisse a salvare, ha passato il tempo a bere tanta birra.

Lieto di quella circostanza: tanta birra a disposizione

‘Non abbiamo mai visto nessuno che, rimasto chiuso accidentalmente in un posto, non ha fatto nulla per essere salvato perché soddisfatto della circostanza’, ha affermato il capo della Polizia di Marshfield, riferendosi al 38enne rimasto chiuso nella cella frigorifera.

In fin dei conti Jeremy, quando è rimasto chiuso in quella cella frigorifera, non ha provato timore e non ha chiesto aiuto perché si è trovato davanti a tante bottiglie di birra. ‘Non mi capiterà mai più di trovarmi in una situazione del genere’, avrà pensato il 38enne del Wisconsin.

Alla fine, dopo diverse ore nella cella frigorifera, qualcuno ha aperto la porta. Jeremy è stato salvato da un dipendente dello store, avvisato in precedenza da un cliente.

Quando è uscito dalla cella frigorifera, l’uomo non ha pensato minimamente di pagare tutte le tante birre bevute lì dentro.

Un portavoce di Kwik Trip non ha voluto commentare il caso, limitandosi ad affermare che c’è un’indagine in corso. Neanche Van Ert ha rilasciato commenti.

Jeremy avrebbe potuto farsi salvare subito

La Polizia ha riferito che le porte di quel congelatore sono di vetro, quindi il 38enne avrebbe potuto chiedere aiuto, bussare ed uscire in poco tempo. Insomma, avrebbe potuto facilmente richiamare l’attenzione dei dipendenti dello store e dei clienti. Invece Jeremy non ha fatto nulla per richiamare l’attenzione della gente; è rimasto dentro e si è ‘scolato’ molta birra. Quando è uscito, l’uomo non ha fornito nessuna spiegazione sul suo atteggiamento. Lì dentro faceva freddo ma non aveva gridato o bussato alla porta per chiedere aiuto.

Quando ha visto gli agenti, Van Ert ha detto di essere rimasto dentro per bere. Adesso l’uomo è accusato di furto, poiché quando è uscito non ha pagato nemmeno una delle tante bottiglie di birra bevute.

I poliziotti del Wisconsin, dopo aver svolto qualche ricerca sulla vita di Van Ert, hanno scoperto che, in passato, l’uomo era stato accusato di aver causato incendi. Diverse volte, inoltre, era stato sorpreso in stato di ebbrezza.

Intanto la notizia è diventata virale a Marshfield e sui social. Un utente di Twitter, con una sottile ironia, ha scritto, riferendosi al comportamento di Jeremy: ‘Penso che tutti avremmo fatto lo stesso’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *