Resta senza benzina in autostrada, Kate aiutata da un clochard

By | 23 novembre 2017

Kate è una 27enne che, com’è successo a molti, almeno una volta nella vita, è rimasta senza benzina in autostrada e senza il denaro per mettere un goccio di carburante nel serbatoio. Kate però è stata baciata dalla fortuna in quanto ha incontrato Johnny, non un benestante, un soggetto pieno di soldi ma un senzatetto. Nonostante la povertà totale, quando ha visto la 27enne in panico Johnny le ha dato 20 dollari, tutto quello che aveva in tasca.

‘Non sapevo cosa fare’

Una storia veramente commovente quella che vede protagonisti Kate e Johnny. La donna ha detto ai microfoni dell’Inquirer: ‘Quando la mia macchina si è fermata, poco prima di mezzanotte, non sapevo cosa fare. Il cuore mi batteva all’impazzata’.

La giovane, impaurita, aveva telefonato a Mark D’Amico, il fidanzato, dicendogli che la sua auto si era fermata per assenza di carburante. Proprio allora era entrato in gioco Johnny.

Il clochard aveva detto alla ragazza di restare in auto perché lui avrebbe pensato ad acquistare il carburante. Effettivamente, Kate è riuscita a ripartire grazie all’aiuto di Johnny. Solo che non aveva con sé il denaro per rimborsarlo.

La 27enne, un paio di giorni dopo, si è recata con il compagno nella zona dell’autostrada dove la sua auto si era fermata per dare un po’ di cibi e abiti al clochard.

Non appena ha visto la coppia, Johnny si è messo a raccontare la sua vita, costellata di episodi non proprio piacevoli. Johnny aveva avuto anche problemi di droga, che l’avevano portato sul lastrico.

Il clochard: ‘Non ho nessuno da incolpare’

‘Sono in mezzo a una strada per mia stessa volontà. Non ho nessuno da incolpare, se non me stesso’, ha detto Johnny alla ragazza e al suo fidanzato.

Mark e Kate sono tornati più volte da Johnny per portargli alimenti e soldi ma la svolta è arrivata con una raccolta fondi.

Grazie alla piattaforma GoFundMe la 27enne e il suo fidanzato, in pochi giorni, hanno raccolto oltre 114mila dollari. Il denaro raccolto verrà usato per offrire una casa, dei vestiti, un telefono e un mezzo di trasporto a Johnny. Comunque, la raccolta fondi è ancora aperta.

Una bella storia, una storia che potrebbe essere compresa in un libro di fiabe. Invece è accaduta veramente. Kate McClure è stata aiutata dal senzatetto Johnny.

Il clochard aveva detto alla ragazza che la zona non era sicura, invitandola a chiudere le porte dall’interno mentre lui si recava a riempire una bottiglia di benzina, usando i suoi ultimi 20 dollari.

La McClure ha scritto sulla pagina: ‘Non ho mai finito il gas prima, e il cuore mi batteva fuori dal petto, mi sono avvicinata il più possibile e sono scesa dall’auto per andare al distributore di benzina più vicino. Ecco che ho incontrato Johnny, un clochard che si siede sul bordo della strada ogni giorno, con in mano un cartello. Mi ha visto accostare e si è reso conto che qualcosa non andava, mi ha detto di tornare in macchina e chiudere a chiave le portiere. Poco dopo è tornato con una tanica rossa. Aveva usato i suoi ultimi 20 dollari per essere sicuro che sarei tornata a casa sana e salva’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *