Animali

Rinoceronte bianco morto in Sudan, l’ultimo esemplare maschio

rinoceronte-bianco-morte-sudanIn Sudan è morto l’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco. Le sue condizioni di salute, negli ultimi tempi, erano peggiorate. L’animale aveva 45 anni ed è stato soppresso ieri, per evitargli altre sofferenze. Adesso, nel mondo, ci sono solo due esemplari femmine di rinoceronte bianco, ovvero la figlia e la nipote dell’animale morto ieri in Africa. Gli studiosi adesso sperano di preservare la specie con la tecnica di fecondazione in vitro, ma non sarà facile. Sulla celebre app Tinder è stata lanciata una richiesta per finanziare la suddetta tecnica, che offre una speranza di difendere il rinoceronte bianco.

Rinoceronte bianco lascia due esemplari femmine

Il mondo del web ha accolto con molta tristezza la notizia del decesso dell’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco. Gli ambientalisti hanno affermato di aver preso un po’ di materiale genetico del grosso rinoceronte morto ieri. Si cercherà in seguito di combinarlo con quello delle uniche due esemplari femmine del mondo, Fatu e Najin. Il rinoceronte bianco morto ieri aveva vissuto l’equivalente di 90 anni per un essere umano. Un animale abbastanza longevo, dunque. Negli ultimi tempi però aveva accusato molti malesseri. Chi lo seguiva ha detto che aveva gravi problemi alle ossa e ai muscoli, nonché tante piaghe sulla pelle.

Stanco e malato

Ol Pejeta Conservancy ha rivelato che il grosso animale, nelle 24 ore antecedenti al decesso, non si era alzato. Era stanco e debilitato. Stava soffrendo molto. ‘Il rinoceronte di 45 anni è stato eutanasizzato lunedì, dopo che la sua condizione è peggiorata significativamente’, recita la nota diffusa di recente da Ol Pejeta Conservancy. Muscoli, ossa e pelle erano gravemente compromessi; inoltre aveva una profonda infezione su una gamba.

L’estinzione dei rinoceronti bianchi è dovuta principalmente alla perniciosa e decennale attività dei bracconieri spregiudicati. Alla fine il bracconaggio ha decimato la popolazione di rinoceronti bianchi. La sopravvivenza della specie adesso è appesa a un filo. L’unica soluzione è la fecondazione in vitro. Gli esperti cercheranno di fecondare gli ovuli delle uniche due femmine viventi con il materiale genetico dei maschi morti negli ultimi anni. Richard Vigne, CEO della Conservancy, ha detto del rinoceronte morto ieri: ‘E’ stato un grande ambasciatore per la sua specie e sarà ricordato per il grande lavoro svolto per aumentare la consapevolezza a livello globale della situazione difficile non solo per i rinoceronti, per anche per le migliaia di specie che stanno per estinguersi a causa di un’attività umana insostenibile’.

In Sudan il rinoceronte bianco era una sorta di celebrità. Ogni anno calamitava l’attenzione di migliaia di visitatori. Chi si recava nella nazione voleva vederlo. L’anno scorso, su Tinder, era stato eletto come ‘lo scapolo migliore al mondo’. Dietro alla bizzarra iniziativa, in realtà, c’era l’intento di raccogliere fondi per preservare la specie. L’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco era nato in Sudan, poi era stato traferito in uno zoo ceco e infine in Kenya, insieme ad altri tre simili. ‘Nonostante vi siano stati accoppiamenti, non ci sono state gravidanze’, ha affermato un esperto. I ranger che si prendevano cura del grosso animale, in Sudan, lo definiscono ‘gentile’. Il Sudan piange uno dei suoi simboli. Un’allevatrice ha spiegato che ‘il rinoceronte ha contribuito in modo significativo alla sopravvivenza della sua specie perché ha generato due femmine’.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.