Roma: happy hour tragico, uccide moglie nel bar

By | 21 aprile 2016

Delitto passione in bar RomaNon riusciva ad accettare la fine del matrimonio e, allora, ha voluto punire la moglie. E’ entrato in un bar di via di Lunghezza, periferia est di Roma, e l’ha freddata con 4 colpi di pistola

 

 

loading...

Tragico episodio, ieri, a Lunghezza (Roma) dove il 51enne Augusto Nuccetelli ha ucciso la moglie, Assunta Finizio, 50 anni. Teatro dell’esecuzione un bar in via di Lunghezza. Augusto è entrato ed ha sparato 4 colpi che non hanno dato scampo ad Assunto. Il 51enne si è dato alla fuga ma ha successivamente è stato bloccato dai poliziotti, a cui ha confessato il misfatto. Si tratta di un delitto passionale. Secondo alcuni conoscenti della coppia, i due litigavano spesso negli ultimi tempi. Lei aveva scoperto che lui la tradiva e voleva lasciarlo. Nuccetelli, però, non voleva che un lungo matrimonio naufragasse. Ieri, allora, l’uomo ha pedinato la moglie fino al bar di via di Lunghezza, poi ha aperto il fuoco davanti agli avventori, rimasti senza parole, sotto choc. Augusto Nuccetelli è subito scappato dopo l’omicidio della moglie, gettando l’arma del delitto in una strada. Non è riuscito a farla franca, però, visto che le persone che si trovavano nel bar hanno subito chiamato le forze dell’ordine. Il 50enne è stato subito scoperto e portato in Questura, dove ha rivelato di aver ucciso la moglie perché non voleva che lo lasciasse. Un delitto passionale in piena regola.

Ennesimo femminicidio a Roma. Augusto aveva tradito Assunta e nonostante ciò voleva aver ragione, voleva continuare a vivere con la moglie. Quest’ultima, nauseata dal comportamento del marito, era determinata a troncare al relazione. La scelta, però, le è costata cara, le è costata la vita.  La madre di Assunta non riesce a darsi pace: ha perso la figlia per mano del genero, quell’uomo che l’aveva tradita. Sconcertati anche i gestori e i clienti del bar in via di Lunghezza dove ieri è stata trucidata la 50enne. Era l’ora dell’happy hour. Assunta e Augusto hanno un figlio di 20 anni. Il Nuccetelli, secondo le prime informazioni, era stato candidato anche all’VIII Municipio (oggi VI). Assunta ieri si era recata nel bar per un happy hour, per rilassarsi un po’ perché ultimamente la scoperta di aver sposato un fedifrago la faceva stare male, molto male. Nuccetelli l’ha raggiunta nel bar ed ha fatto fuoco: 4 colpi che l’hanno stroncata. Vano l’arrivo sul posto del personale sanitario. Fatali le ferite all’addome e al torace. Assunta è spirata prima dell’arrivo degli operatori del 118. Augusto, un po’ per paura, un po’ per evitare di essere preso dalla Polizia, si è dato immediatamente alla fuga; gli agenti, però, l’hanno scoperto e condotto in Questura. Ora il 51enne si trova nel carcere di Regina Coeli: dovrà rispondere di omicidio volontario. Ieri i poliziotti hanno iniziato ad ascoltare parenti ed amici della coppia per ricostruire la dinamica dell’episodio, per sapere di più su quella relazione tormentata. Pare infatti che i furenti litigi non fossero rari tra i due.

La Polizia ieri, ha sentito anche il figlio di Assunta e, presto, farà domande anche alla mamma della vittima, finita in ospedale, in stato confusionale, dopo aver appreso la funesta notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *