Roma, Totti inizia carriera da dirigente: lezione a Trigoria

By | 17 agosto 2017

Roma, Totti a lezione di Var a TrigoriaDopo le lunghe vacanze, Francesco Totti è tornato a Roma per iniziare la carriera da dirigente. A luglio l’ex numero 10 della Roma aveva firmato un contratto che lo lega all’AS Roma, in veste di dirigente, per 6 anni. Ora si parte. Oggi, verso le 12, l’ex calciatore giallorosso si è presentato a Trigoria per assistere alla lezione sul VAR di Rosetti con la squadra e gli altri dirigenti. Francesco resterà a Trigoria tutto il pomeriggio per seguire gli allenamenti della squadra e sabato partirà con i giocatori per Bergamo. Domenica, alle 18, la Roma affronterà l’Atalanta. Dopo l’addio al mondo del calcio giocato, lo scorso 28 maggio 2017, Totti si era concesso una lunga vacanza con moglie e figli in diverse location, come Sabaudia, Grecia e Spagna. Nelle ultime ore è diventato virale il filmato che ritrae l’ex capitano della Roma che tira un pallone da una barca all’altra con una precisione straordinaria, quella del grande campione. Pochi, nel mondo, saprebbero fare altrettanto. Il gesto è già stato imitato da molte persone comuni e personaggi famosi come Boniek.

Rosetti spiega il Var

Francesco Totti debutta oggi dietro la scrivania, o meglio al di fuori del campo di calcio. Un altro ruolo, altre mansioni, compiti inediti. Sei anni da dirigente e nuove esperienze per l’ex capitano giallorosso che con i suoi goal e le sue giocate ha fatto sognare i tifosi della Roma. La giornata di Francesco a Trigoria è iniziata con la lezione sul VAR (Video Assistant Referee) tenuta da Roberto Rosetti, referente italiano del progetto che prenderà il via proprio durante la stagione 2016/2017.

La squadra giallorossa, il tecnico Di Francesco e tutto lo staff hanno appreso la novità regolamentare, illustrata perfettamente dall’ex arbitro. Nel tardo pomeriggio, in vista dell’incontro di domenica con l’Atalanta, la Roma affronterà la Primavera allenata dal papà di Daniele De Rossi, Alberto.

Arbitri e calciatori più sereni col Var

Il calcio italiano si prepara ad accogliere la tecnologia. Mancano poche ore, infatti, all’esordio del VAR (Video assistant replay), di cui aveva discusso lo scorso aprile anche il presidente dell’Aia Marcello Nicchi, ovvero il numero uno dei ‘fischietti italiani’: ‘L’arbitro di area si trasformerà in arbitro di video. Abbiamo chiesto di avviare subito questo strumento tecnologico perché ci sentiamo pronti. Come tutte le cose nuove, speriamo portino buoni risultati. Per noi sarà un impegno gravoso, ma l’interesse è il gioco del calcio’.

Una tecnologia nuova sta per approdare sui campi di calcio italiani, un sistema che farà sentire sereni e tranquilli non solo gli arbitri ma anche i calciatori e, perché no, i tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.