Cronaca

Roma, uomo armato alla Stazione Termini aveva fucile giocattolo

Momenti di terrore, ieri sera, alla Stazione Termini di Roma dopo la segnalazione di un uomo armato di fucile. Subito è scattato il piano di evacuazione e le forze dell’ordine si sono messe alla ricerca dell’uomo armato

 

La circolazione ferroviaria è tornata alla normalità dopo 30 minuti circa, il tempo necessario alle forze dell’ordine per compiere gli accertamenti e scoprire il presunto uomo armato di fucile. Le aree prossime alla Stazione Termini sono state tappezzate ma non è stato trovato nulla di rilevante.

Un carabiniere, verso le 21, avrebbe bloccato su un treno, nei pressi di Anagni, il soggetto ricercato: aveva un cappellino e un fucile giocattolo. Probabilmente è un soggetto con problemi psichici o un disadattato. Gli inquirenti, dopo un primo vaglio dell’arma, hanno assicurato che si tratta di un giocattolo.

Alla Polizia ferroviaria della Stazione Termini è arrivata la segnalazione alle 19.21 di ieri sera. Immediatamente è scattato il piano di sicurezza e l’evacuazione. Le persone hanno iniziato a fuggire, impaurite.

Nessun attentato terroristico alla Stazione Termini, solo un folle che camminava sui binari con un fucile giocatolo. Diversi commercianti hanno rivelato:

“Abbiamo davvero avuto paura, e sono stati momenti terribili, siamo scappati senza neanche chiudere il registratore di cassa”.

L’uomo col cappellino e il fucile rischia ora una denuncia per procurato allarme.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.