Roman Polanski non potrà tornare negli Usa: caso stupro non viene prescritto

By | 25 dicembre 2014
loading...

Brutta notizia per il grande regista Roman Polanski. La Corte Superiore di Los Angeles non ha accolto la richiesta dei suoi legali di prescrivere il caso di stupro di una ragazza minorenne. Per tale accusa, il cineasta dovette recarsi, nel 1978, in Europa e sottrarsi così al giudizio negli States.

Secondo i giudici americani, Roman Polanski violentò la 13enne Samantha Geimer. Una settimana fa il giudice Brandlin ha respinto la richiesta di archiviazione del caso, proposta dal pool di legali del regista, in quanto non avrebbe fondamento costituzionale. Il magistrato ha anche sottolineato che Roman sta cercando di sfuggire alla giustizia americana da circa 40 anni.

Polanski ha inviato, 3 anni da, una mail a Samantha Geimer, contenente le sue scuse. Il regista disse che “la ragazza è stata vittima due volte: vittima mia e vittima della stampa”. Ricordiamo che Roman Polanski è uno dei più grandi registi al mondo, ottenendo tanti riconoscimenti, tra cui l’Oscar nel 2003 e 2 Golden Globe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *