Sanremo 2019, chi sono i salentini Boomdabash: canzone in gara e duetto

0
boomdabash sanremo 2019

Mesagne è un comune in provincia di Brindisi tristemente noto alle cronache nazionali per essere la “culla” della SCU, e ancora perché è la città di Melissa Bassi, giovane studentessa vittima di un attentato. Mesagne non è solo questo, è anche la città dei Boomdabash, gruppo in gara a Sanremo 2019 con il Salento e il reggae nel cuore.

Chi sono i Boomdabash

Motivo di orgoglio per tutti i giovani della loro generazione, i Boomdabash nascono ufficialmente nel 2002 quando Blazon (il deejay Angelo Cisternino), Biggie Bash (il cantante Angelo Rogoli), Payà (Paolo Pagano, anche lui cantante) e Mr. Ketra (il beatmaker abruzzese Fabio Clemente) creano un sound system. Proprio Mr. Ketra è il nome più famoso, insieme a Takagi ha prodotto alcuni dei successi estivi degli ultimi anni (“Amore e Capoeira” con Giusy Ferreri, “Da Sola in the night” con Elisa e Tommaso Paradiso, “Voglio ballare” con te con Baby K).

La carriera dei Boomdabash

I Boomdabash sono nati nel 2002 ma sono diventati un gruppo musicale nel 2008 quando hanno pubblicato il disco “Uno” distribuito da “Elianto Edizioni”. Hanno partecipato ai più grandi festival italiani ed europei come Arezzo Wave e Rototom Sunsplash. Nel 2011 è arrivato il secondo attesissimo album “Made in Italy” che contiene uno dei pezzi più famosi “Murder”. Con il singolo hanno vinto l’MTV New Generation Contest. Il 2012 invece è l’anno di “Danger”, i Boomdabash arrivano anche in America: New York, Miami, Los Angeles.

Il terzo album dei Boomdabash è “Superheroes” del 2013 che contiene pezzi nati in collaborazione con Sud Sound System, Clementino, DJ Double S, Bobby Chin (BlackChiney) e con i Ward 21. Il 2014 è l’anno delle collaborazioni con Otto Ohm per il singolo “L’importate” e con Fedez per “M.I.A” (Pop-Hoolista). Nel corso degli anni la musica dei Boomdabash cambia, pur mantenendosi fedeli alle origini reggae le sonorità si ammorbidiscono, un esempio è il singolo “Portami con te”. Attualmente è in corso la promozione di “Barracuda” , il quinto album, la band ha sospeso tutti i concerti per prepararsi al Festival di Sanremo.

“Non ti dico no” con Loredana Bertè

I Boomdabash sono reduci dal successo di “Non ti dico no” con Loredana Bertè che ritroveranno sul palco di Sanremo 2019. Il brano è il più ascoltato dell’estate 2018 secondo i dati EarOne del periodo 1 gennaio-31 dicembre 2018. Il pezzo della Regina del Rock con i Salentini è sul podio insieme a “Who You Are” di Mihail e “Una grande festa” di Luca Carboni.

Boomdabash a Sanremo cantano “Per un milione”

Con un post su Facebook del 24 gennaio, i Boomdabash ringraziano tutti i loro sostenitori. Sullo sfondo l’insegna “Ariston” di Sanremo. Hanno percorso una strada lunga 1200 km in 15 anni, e sono riusciti ad arrivare a destinazione finalmente. Tanti gli ostacoli, i sacrifici e i dubbi, spesso si chiedevano se ne valeva la pena, e la risposta è proprio in quella foto. Sanremo è il Festival della Canzone Italiana, su quel palco si sono esibiti grandi artisti nazionali e internazionali, i Boomdabash rappresentano il riscatto di un’intera generazione. Il brano “Per un milione” dei Boomdabash affronta temi importanti come diventare genitori, un messaggio dolce trasformato in musica con la potenza del reggae.

Duetto con Rocco Hunt a Sanremo 2019

La terza serata del Festival di Sanremo 2019 è quella dedicata ai duetti e i Boomdabash hanno scelto di duettare con Rocco Hunt. Un artista che ha sempre creduto nel loro progetto musicale e che gli ha dato tutta la fiducia. Si sono esibiti insieme a San Foca e dopo essere scesi dal palco, Rocco Hunt ha ringraziato i Boomdabash perché si era “sentito parte di qualcosa di grande”. Rocco Hunt insieme a Federica Abbate, Cheope e Takagi sono gli autori di “Per un milione”.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.